chiudi

Campania

ASSEriMEDIAmOCampania

RISORSE AI TERREMOTATI DI ISCHIA COME QUELLE PROMESSE AL CENTRO ITALIA

decaro 800

TUCCILLO (ANCI CAMPANIA), SCRIVE AL PRESIDENTE ANCI DECARO 

Il presidente dell’Anci Campania, Domenico Tuccillo, in vista della discussione sul documento di Bilancio, ha inviato una lettera al presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro, per sottolineare la difficile condizione in cui vivono i cittadini dell’isola di Ischia dopo il terremoto del 21 agosto, chiedendogli di incalzare il Governo su un’emergenza che rischia di scaricarsi unicamente sui terremotati e i sindaci dell’Isola.

“Caro Presidente, caro Antonio come ben sai l’isola di Ischia, colpita dal sisma del 21 agosto, continua a vivere una condizione di disagio che, per alcuni Comuni, è di vera sofferenza.
Più volte le popolazioni sono scese in piazza per manifestare contro i ritardi della ricostruzione e una certa indifferenza della comunità nazionale verso la loro condizione, di certo non dissimile da quella afflittiva di altre comunità del Centro Italia colpite da eventi sismici. 
I sindaci si sono più volte fatti carico di questo sentimento e sono stati in prima fila nel sollecitare il Governo. Nelle ultime ore anche il presidente della Regione Campania ha assunto un’iniziativa per una mobilitazione bipartisan finalizzata a chiedere al Parlamento certezze dei tempi e delle risorse per Ischia. Iniziativa che Anci Campania condivide pianamente.
In questo quadro, caro Antonio, volevo chiederti di inserire, nelle proposte e negli emendamenti che Anci nazionale sta in queste ore inviando alla Commissione Bilancio, le problematiche dei terremotati dell’isola di Ischia. In particolare quelle che riguardano un primo stanziamento di risorse per il 2018, disposizione in materia di personale per i Comuni dell’area sismica, sospensione dei termini in materia di adempimenti e versamenti tributari, analogamente a quanto proposto per i Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma. 
Sono convinto di trovare, da parte tua, piena comprensione sulla tempestività dell’iniziativa da assumere”. 

leggi tutto
ASSEriMEDIAmOCampaniaCittà Metropolitana

Terra dei fuochi: il commissario abbandona dopo 8 mesi

campanaro

Tuccillo (Anci Campania): viva preoccupazione, subito la nomina del sostituto

“Nell’esprimere l’apprezzamento per il lavoro svolto in questi mesi dal prefetto Michele Campanaro e nel rivolgere a lui gli auguri di buon lavoro nel nuovo e impegnativo incarico alla prefettura di Ferrara, non posso non manifestare anche la mia più viva preoccupazione per il lavoro della cabina di regia della Terra dei Fuochi, privata dopo solo otto mesi del suo coordinatore”, dichiara il presidente di Anci Campania, Domenico Tuccillo.  “Auspico – continua Tuccillo – che il Governo proceda con la massima tempestività alla nomina del sostituto del prefetto Campanaro per dare continuità a un lavoro che si è svolto, finora, in modo proficuo e positivo, ma che è atteso da nuove e decisive sfide. Terra dei Fuochi non può più attendere, non sono più consentite lentezze e sottovalutazioni: Anci Campania e i sindaci di quei territori chiedono a Governo e Regione di fare subito la propria parte”.

leggi tutto
Campania

TERRA DEI FUOCHI, TUCCILLO (ANCI): LE BONIFICHE NON SONO ANCORA PARTITE

tuccillo bonifiche

“Ministero e Regione accelerino le bonifiche di Terra dei fuochi. Finora è stata fatta l’individuazione e la verifica delle aree, ma le attività vere e proprie non sono ancora partite”.
La denuncia dei ritardi arriva dal presidente Anci Campania e sindaco di Afragola, Domenico Tuccillo, che, nel corso di un’intervista all’emittente NanoTv, parla anche dei rifiuti abbandonati nelle aree pubbliche. “Come sindaci della Terra dei fuochi abbiamo inviato il 9 agosto un ‘pacchetto’ di proposte alla Regione che riguarda sia la pulizia delle aree sottoposte a sversamenti abusivi, sia l’impiego di aree di deposito per i mezzi sequestrati, sia infine l’utilizzo di nuove risorse per il controllo del territorio.
“Si sono create – conclude Tuccillonel corso degli anni delle mini discariche, a volte incendiate: veri e propri pericoli a cielo aperto. Con quali risorse dobbiamo intervenire? Diciamolo: è un carico finanziario che non può essere messo sulle spalle dei nostri Comuni. Se lo facessimo, non saremmo più in grado di amministrare le nostre comunità”.

leggi tutto
CampaniaEventi

Imola, festa nazionale del PD. Orfini: ‘Necessario porre la fiducia sullo ius soli”

NAPPI

Presenti il Ministro del Lavoro Poletti, il Presidente Orfini, il Ministro degli Interni Minniti, Il Ministro degli Affari Esteri Alfano, La Presidente della Camera Boldrini e i campani Nappi e Ciambriello

di Giovanni Moccia – Giornata ricca d’appuntamenti alla Festa Nazionale del PD, in corso ad Imola. A questa importante manifestazione è intervenuto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti. Egli è stato assessore comunale alla fine degli anni ’70 e successivamente segretario della Federazione Imolese del PCI. Poletti si è reso protagonista di uno dei dibattiti principali, inquadrando la prossima Legge di Stabilità. “Essa dovrà rafforzare il valore delle scelte fatte in questi anni. Accanto all’industria 4.0 sosterremo le imprese che incrementano la formazione. Rafforzeremo l’apprendistato. Abbiamo scelto di lavorare per innalzare il numero degli istituti tecnici superiori perché siamo un Paese manifatturiero. I nostri obiettivi sono crescita, sviluppo, occupazione e lavoro. Terremo insieme queste cose”. Sull’alternanza scuola-lavoro, Poletti aggiunge: “Abbiamo creato l’alternanza scuola-lavoro. Stiamo facendo un lavoro importante e positivo, confrontandoci con i sindacati e producendo buone idee per il nostro Paese”. Conclude infine con una considerazione sulla tecnologia: “Ruba il posto di lavoro alle persone? Se qualcuno pensa che il futuro sia tornare indietro, ha sbagliato tutto. Dobbiamo accettare la sfida del cambiamento e dell’innovazione. Senza lasciare indietro nessuno”. Oltre a Giuliano Poletti, altro intervento da rimarcare è quello del Presidente del Pd, Matteo Orfini, che ha dichiarato: “Nei mesi in cui sono stato reggente del Pd dopo le dimissioni di Renzi da segretario, spiegai con chiarezza che l’unico modo per approvare lo ius soli al Senato era la fiducia. Senza non ci sono i numeri visto che una parte della maggioranza, che inizialmente aveva votato il testo alla Camera, ha cambiato opinione. Ai Ministri che chiedono lodevolmente di accelerare, suggerisco di lavorare più rapidamente per sciogliere il nodo fiducia. Perché è proprio a loro che compete questa decisione. Nei giorni scorsi – ricorda Orfini – il nostro Gruppo al Senato ha rinviato la discussione in Aula e ha fatto non bene, ma benissimo. Portare in Aula il testo senza la garanzia che venga posta la fiducia significa ammazzare lo ius soli. Quella garanzia ad oggi ancora non c’è. Quindi – conclude il Presidente del Pd – quella scelta non è un atto di paura, ma di assoluto buon senso che serve a non far naufragare la possibilità di approvarla. Noi continueremo cocciutamente a lavorare per portare a casa il risultato. Suggerisco a tutti di dare una mano, magari evitando polemiche inutili”.

Oltre a Poletti ed Orfini , erano inoltre presenti altri personaggi illustri e di grande spessore: il ministro degli Interni Marco Minniti, Angelino Alfano Ministro degli Affari esteri e la Presidente della Camera Laura Boldrini. All’incontro anche i campani Giovanni Nappi, Presidente del Consiglio Comunale di Casalnuovo e il Docente Universitario Samuele Ciambriello. Essi hanno sviscerato i temi legati alla Forza della Scrittura e al Premio “Una Città che scrive”. In merito a tale argomento , il Docente Samuele Ciambriello ha dichiarato: “Con Una città che scrive, testimoniamo come la scrittura sia capace di fissare ricordi, speranze, progetti, di trasformare le emozioni nel suono delle parole. Se poi alcune poesie vengono recitate dal maestro Giancarlo Giannini, allora ascoltare è terapeutico”.
In serata l’intervento anche del Premier Paolo Gentiloni.

leggi tutto
Campania

Megaride, iniziativa a Castel Sant’Elmo

FB_IMG_1497261291731

Domenica 10 Settembre ore 09.45

Nel Castello a pianta a stella un Museo del Contemporaneo

Dall’alto della collina del Vomero, domina un possente castello dalla pianta a stella: Castel Sant’Elmo. Da esso è possibile ammirare uno tra i più bei panorami di Napoli, ma in esso è possibile conoscere, altresì, la storia di anni che vanno dall’età medievale ai giorni nostri, giorni che hanno visto, all’interno del castello, la creazione di uno spazio museale: il Museo Napoli Novecento 1910-1980 con opere realizzate da artisti legati alla città di Napoli in un arco temporale che va dal 1910 al 1980.

L’appuntamento è ore 09.45, presso biglietteria Castel Sant’Elmo.

L’attività culturale inizierà alle ore 10.15

Costo Soci Megaride, in possesso di Fidelity Card, € 6

Tale costo è riservato, inoltre, a Cral e/o Associazioni convenzionati

a presentazione delle rispettive tessere di iscrizione

Costo Soci Megaride, non in possesso di Fidelity Card, € 8

A detti costi si aggiunge costo biglietto ingresso Museo Napoli Novecento 1910-1980

Biglietto intero: € 5. Biglietto ridotto:  € 2,5

Prenotazioni

www.megarideart.commegarideart@gmail.com – 3481149647

leggi tutto
Campania

Campania, Palmeri: “Sono vicina a chi anche oggi lavora per la collettività”

palmeri_1

 

Sonia Palmeri, assessore regionale al Lavoro e alle Risorse Umane della Regione Campania anche oggi, 15 agosto 2017, sempre in prima linea sul fronte del lavoro e del’ occupazione, lancia un messaggio di augurio e speranza per tutti i lavoratori campani.

Buon Ferragosto a tutti: a chi ha scelto di passarlo in famiglia, con gli amici, o semplicemente con se stesso- afferma la Palmeri.

A chi si riposa al mare, in montagna, a spasso per le città ed a chi è rimasto a casa per scelta o per necessità.

Un augurio particolare a chi in questa giornata sta lavorando: forze dell’ordine, personale medico, infermieristico e di assistenza; ai volontari, al personale delle cucine e delle mense, agli addetti alla sicurezza, ai custodi dei musei, agli operatori del commercio, agli operatori della protezione civile ed a tutti coloro che anche oggi ci permetteranno di trascorrere una giornata all’insegna del riposo.

Buon ferragosto agli abitanti delle zone terremotate ed a chi sta operando per la loro rinascita.

Anche oggi, la mia totale vicinanza a tutti coloro che sono impegnati per la collettività.”- conclude poi l’assessore.

Fonte: SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto
CampaniaEventi

Al Campania di Marcianise arriva Area Sanremo Tour

area sanremo

Grande  attesa per la 7^ tappa di Area Sanremo tour 2017. Il 18 agosto sarà la volta delCentro Commerciale Campania di Marcianise, in provincia di Caserta. Una location dove oltre al classico shopping, c’è la possibilità per i visitatori di assistere e partecipare ad eventi di musica, spettacolo, intrattenimento e a lodevoli iniziative sociali e culturali.

Quale occasione migliore in uno spazio da vivere e condividere sarà  lo svolgimento a partire dalle ore 20:00, della kermesse canora di Area Sanremo Tour, in piazza Campania. L’unico concorso ufficiale itinerante che, a titolo gratuito,  offre la possibilità ai giovani di potersi esibire sul palco con una cover o un brano inedito. Nel ruolo di giudici tra gli altri:Ornella Di Benedetto, soprano, Angela Gragnaniello, soprano, Cristian Faro, cantautore, che valuteranno i partecipanti in gara. Coloro che risulteranno idonei, avranno l’opportunità di accedere ad Area Sanremo, dove poi verranno scelti i concorrenti per la sezione giovani della manifestazione canora più prestigiosa d’Italia: Il festival di Sanremo 2018. L’organizzazione del concorso su scala nazionale è stata affidata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, ad Anteros Produzioni S.r.l. Continua inesorabile l’impegno in Campania dell’architetto Emma Malinconico, dello Studio Kreativ S.r.l. che gestisce le tappe locali, e che  si occuperà  anche della finale regionale del tour. Individuare potenziali talenti e veicolarli affinchè inseguano il sogno di trovare uno spazio nel panorama musicale italiano, è una delle priorità del Maestro Vincenzo Sorrentino; stimato pianista, compositore e direttore d’orchestra, a cui è stata affidata la direzione artistica. La serata vedrà la presenza non solo in veste di  giurato ma come ospite d’eccezione, del cantautore e musicista Cristian Faro, che emozionerà il pubblico presente con il suo brano che affronta il difficile  e drammatico tema dell’autismo. “Nessuno è diverso, siamo tutti uguali, abbiamo tutti un cuore per metterci le ali e meritiamo tutti pace, amore e libertà. Voglio un mondo dove tutti hanno le stesse opportunità” Sono solo alcune delle profonde parole contenute nel testo, volto a sottolineare che non esistono barriere ma solo un cuore che pulsa e un’anima che parla così come la musica acquisisce valore perchè accomuna e sensibilizza. Condurrà l’evento il presentatore Flavio Massimo.

 

 

leggi tutto
Campania

Waid Sunglasses supporta il progetto Let’s Do It! Mediterranean

IMG_4534_FB_IG_Logo

Let’s Do It! Italy, assieme agli altri paesi del movimento bagnati dal Mediterraneo, aderisce al progetto Let’s Do It! Mediterranean dal 2008. Il progetto, che punta alla pulizia ed alla salvaguardia di mari e coste, ha raggiunto in questi anni risultati importanti.

Ora si punta a raggiungere risultati ancor più significativi grazie al supporto di Waid, che nei giorni scorsi ha ufficializzato la sua partnership con l’associazione no profit Fispmed, attraverso la quale co-finanzierà il progetto Let’s do It! Mediterranean, in vista del World Cleanup Day 2018, la più grande iniziativa di volontariato ambientale promossa da Let’s Do It! che coinvolgerà 150 paesi del mondo.

Waid è un brand di occhiali da sole che dalla sua nascita ha deciso di impegnarsi in speciali attività no profit, e ha scelto Let’s Do It! Mediterranean come primo progetto da sostenere. Lo stesso nome del marchio deriva dalla fusione di “We Aid”, che significa Noi Aiutiamo. Parte del ricavo della vendita degli occhiali sarà donato per sostenere attività di pulizia delle coste italiane.

«Un traguardo raggiunto che ci riempie di orgoglio. A soli due mesi dal lancio, sono state davvero tante le persone hanno deciso di acquistare un paio di Waid e far parte della nostra mission. É grazie a loro che aiuteremo arendere il Mar Mediterraneo più pulito», hanno dichiarato i fondatori di Waid.

«Avere un mare pulito è segno di un buono stato di salute. Siamo lieti che Waid abbia scelto di sostenere il progetto Let’s Do It! Mediterranean che portiamo avanti dal 2008 che punta alla pulizia di acque e coste. Siamo fiduciosi che col loro supporto riusciremo ad implementare il nostro lavoro a tutela del mare nostro». A dirlo Vincenzo Capasso, presidente di Let’s Do It! Italy.

Per sostenere il progetto Let’s Do It! Mediterranean attraverso Waid è possibile acquistare gli occhiali sul sito www.waidsunglasses.com

 

leggi tutto
Campania

Campania, rilancio e valorizzazione dei CPI della Provincia di Avellino

foto_2

Palmeri: “Occorre creare un mercato del lavoro efficiente, equo, inclusivo.”        

 

Napoli, 9 settembre 2017. Convenzione Regione Campania- Provincia di Avellino per la gestione operativa dei servizi per l’impiego e delle politiche attive del lavoro, anno 2017.

Firmata stamattina, mercoledì 9 agosto, presso l’Assessorato Regionale al Lavoro e alle Risorse Umane l’intesa istituzionale per gestione della delicata funzione dei servizi per il lavoro, per il territorio della provincia di Avellino.

“L’intesa ha lo scopo di garantire l’efficiente funzionamento dei 5 centri per l’impiego del territorio provinciale attraverso l’avvalimento dei 45 dipendenti a cui si garantisce, in virtù di specifici accordi ministeriali, il pagamento delle retribuzioni. – afferma la l’assessore al Lavoro Sonia Palmeri.

La Regione Campania, anche per il 2017 supera e risolve, con la collaborazione delle Province firmatarie, l’empasse normativa sulla ‘ funzione del Mercato del lavoro che vede la competenza ripartita tra Regioni ed ex Province.

La responsabilità istituzionale impone in questo caso di operare con il massimo della sinergia, con l’unico obiettivo di assicurare servizi e misure efficienti agli inoccupati, disoccupati, lavoratori disagiati e fasce deboli.

La provincia di Avellino, con il Presidente Mimmo Gambacorta, ha assicurato piena identità di vedute sul rilancio e la valorizzazione dei centri per l’impiego di Avellino, Ariano Irpino, Calitri, Sant’Angelo del Lombardi e Grottaminarda.

Senza alibi o colori politici, bisogna procedere spediti nel creare un mercato del lavoro efficiente, equo, inclusivo.”        

 

Fonte: SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto
Campania

Movimento sulla modifica delle commissioni regionali d’esame: “Siamo con la Marciani”

20747084_1804777306519649_23656565_o

Lanzetta: “Le nuove commissioni rispettano le norme nazionali, polemica sterile e inutile da parte delle associazioni di categoria”

 

Come da BURC (Bollettino Ufficiale della Regione Campania) del 7 agosto 2017, cambia la composizione delle commissioni d’esame regionali per le qualifiche professionali. Le nuove commissioni saranno composte da un esaminatore individuato dalla Regione in qualità di notaio, un membro dell’Ente erogatore e un esperto di categoria.

Il Movimento Libero e Autonomo delle Scuole di Formazione Autofinanziate (ente di categoria degli enti formativi) si schiera con l’assessore Chiara Marciani: “Siamo al fianco dell’Assessore.

Le nuove commissioni rispettano i dettati del d.lgs. 13 del 2013. Ci allineiamo a quello che impone la normativa nazionale, e sinceramente troviamo inutili e sterili le polemiche delle associazioni di categoria”, spiega il presidente del Movimento (in seno a Confimprenditori) Luca Lanzetta.

Del malumore delle associazioni di categoria Lanzetta prende atto attraverso l’articolo pubblicato dal sito d’informazione Il Ventiquattro e chiarisce: “Non abbiamo ben chiaro il perché le associazioni di categoria si siano lamentate, anche perché gli esperti di queste associazioni che si sentono ‘estromesse’ dagli esami regionali possono comunque immettersi nell’elenco degli esperti di categoria laddove abbiano le dovute competenze”.

“Al contrario – conclude Lanzetta – questa modifica al regolamento in qualche modo preserva gli Enti di formazione e i loro allievi da commissioni con esaminatori inutili e inesperti che tanti danni hanno fatto in passato.

Esaminatori che, ricordiamo, percepivano variabili gettone di presenza.

Del resto la necessità di intervenire su questo tema la detta lo stesso Assessore che nella delibera e relativo allegato spiega con chiarezza e fermezza la nuova linea in tal senso, ivi compresa la tracciabilità dei pagamenti.

Un benvenuto anche al nuovo concetto di rotazione dei commissari che fa sì che nessuno faccia il commissario di mestiere presso enti ‘amici’. Tutto in linea con le nostre battaglie passate, dove alcuni modus operandi li abbiamo ricordati, sottolineati e denunciati”.

 Fonte: Ufficio Stampa

leggi tutto