chiudi

Città Metropolitana

ASSEriMEDIAmOCampaniaCittà Metropolitana

Poliziotti locali travestiti da turisti per multare i tassisti abusivi della Stazione di Afragola. 

polizia local

La grande Stazione porterà sviluppo se il controllo della società civile sarà sempre più incalzante.

Certo la Stazione di Afragola è realtà, viaggiatori, turisti, studenti. Dall’11 giugno fiumi di parole a mettere o a togliere a questa enorme infrastruttura che potrebbe cambiare definitivamente il volto di un intero territorio. Soli pochi  giorni dal taglio del nastro e sono arrivati i magistrati a spezzare l’entusiasmo: parcheggio e bar provvisorio senza i regolari permessi per esercitare. Titoloni sui giornali e sotto accusa finisce quasi sempre il municipio di Afragola anche se in realtà è stato proprio il municipio a negare quei permessi sia al parcheggio che al bar: infatti nessuno ha sottolineato che l’ufficio competente del municipio afragolese è stato il primo a negare quei permessi con una “pec”, posta elettronica certificata, lo ha fatto molto prima che arrivassero i magistrati a mettere i sigilli e nonostante le grandi difficoltà a tenere sotto controllo un territorio vasto come quello afragolese. Roghi tossici, l’ultimo stanotte proprio a lato della grande stazione, la movida notturna che sempre stanotte ha visto auto capovolte in pieno centro cittadino totalmente alla mercè dei folli che impazzano impuniti. Nonostante la carenza di uomini e mezzi, nonostante le poche risorse destinate al controllo del territorio qualcosa si cerca di fare. La Polizia Locale, con gli uomini del gruppo di polizia giudiziaria travestiti da turisti ha multato i tassisti che svolgono il servizio senza i permessi per farlo, in effetti i taxi possono solo portare persone e non prelevarle. C’è tanto da lavorare per fare in modo che la “Grande Stazione” metta in moto un sano sviluppo del territorio e c’è bisogno anche del controllo della società civile su questo processo oltre all’impegno della classe dirigente.

leggi tutto
Città Metropolitana

“Ottaviano Food Festival”: semaforo verde per la seconda edizione il 18 e 19 giugno

palazzo mediceo

Si è tenuta nel Castello Mediceo di Ottaviano, la conferenza stampa di presentazione della kermesse “Ottaviano Food Festival”, giunta alla II edizione, in programma il 18 e 19 giugno prossimo. Hanno preso parte alla tavola rotonda l’assessore al Comune di Ottaviano Amatore Sciesa, il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Casillo, il preside dell’istituto alberghiero De’ Medici Gennaro Pascale, Ciro Esposito, del Consorzio di tutela del Vesuvio, Giovanni Marino del Consorzio del pomodorino del piennolo, l’associazione strada del Vino con il presidente Michele Romano, la manager della Sos Santobono Manuela Capuano e gli organizzatori dell’Ottaviano Food Festival, lo chef Alfonso Crisci e Francesco Carbone. L’iniziativa intende promuovere e valorizzare le eccellenze e le tradizioni agroalimentari ed enogastronomiche del territorio vesuviano e regionale. Una due giorni di gusto che vedrà “sfidarsi” cinquanta chef provenienti da tutta la Campania, tra stellati e potenziali candidati all’ambìto riconoscimento assegnato dalla guida Michelin, All’interno del Castello, Domenica 18, a partire dalle ore 19,30 durante “Chef a Corte” sarà possibile gustare piatti preparati da chef stellati ed emergenti. Oltre alle postazioni chef, sarà previsto anche un percorso degustazione a cura dei consorzi e dei produttori locali. Nel corso della serata gli chef stellati si alterneranno in una serie di cooking show. È previsto un ticket di ingresso di 15 euro che comprende 3 piatti chef, 3 degustazioni, vino, caffè o amaro. Il ticket di ingresso potrà essere acquistato direttamente in loco. Lunedì 19, invece, ci sarà una cena di gala (donazione euro 100). Tutto il ricavato sarà devoluto all’associazione “Sos Santobono” per l’acquisto di un microscopio operatorio da utilizzare per gli interventi.” Questa iniziativa-dichiarano gli organizzatori- rappresenta un’importantissima occasione per il nostro territorio in grado di rilanciare e creare opportunità di crescita e di sviluppo”.

leggi tutto
Città Metropolitana

Somma Vesuviana, Amministrative 2017, Luigi Coppola (Onda Bianca): “Noi interpreti di un autentico progetto di cambiamento”.

cassese assemediano

Il candidato sindaco Pasquale Piccolo ha incontrato al Ghisbli i cittadini di Santa Maria a Castello. Un dibattito politico serio e reale che ha visto il coinvolgimento di tantissimi giovani. A rimettersi in gioco in questa tornata elettorale, insieme al sindaco uscente Piccolo, c’è anche Luigi Coppola, ex assessore allo sport nella passata amministrazione e personalità di spicco del movimento politico “Onda Bianca”. “La presenza, di una nuova generazione intellettuale riunita questa sera – sostiene Coppola è una dato che dà speranza e che incoraggia. Tutti i candidati presenti nelle nostre liste appartengono a categorie sociali e professionali diverse, oltre alla presenza di una consistente fetta di under 40. Questo rappresenta una risposta all’esigenza di cambiamento, necessaria al nostro territorio. Abbiamo un progetto politico che può vantare dell’esperienza dei meno giovani e della creatività dei giovani: insieme possiamo dare vita ad un indispensabile processo di rinnovamento, già avviato nella precedente nostra esperienza politica, ma poi ostacolato. Siamo pronti a dar voce ai bisogni di tutti, nessuno escluso”.

leggi tutto
Città Metropolitana

Pozzuoli primo comune “deviolentizzato” d’Italia

violenza pozzuoli

Giovedì 1 giugno, dalle ore 18, al complesso turistico “Play Off”, in via Miliscola, 506, Pozzuoli, si terrà il convegno di presentazione del progetto “Pozzuoli Primo Comune Deviolentizzato d’Italia”.

Scopo del progetto è informare, formare e tutelare i cittadini rispetto ad ogni forma di violenza: bullismo, cyber-bullismo, femminicidio, violenza sui minori, violenza sugli anziani, stalking.
All’evento, moderato dalla giornalista Nunzia Marciano, interverranno: Carla Ilenia Caiazzo – presidente associazione “Io Rido Ancora”, dott. Mario Massimiliano Cutolo – consigliere comune di Pozzuoli, avv. Maurizio Zuccaro – redattore del disegno di legge sull’omicidio di identità, avv. Sabrina Sifo – presidente associazione “Giuristi del Golfo”, avv. Sergio Pisani – penalista, dott.ssa Emiliana Basile – psicologa – psicoterapeuta, dott. Massimiliano Musto – vice presidente “Ro.Ma Formazione”.
I saluti di chiusura saranno affidati al sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia.

leggi tutto
Città Metropolitana

VI Motoraduno Memorial “Vincenzo Liguori”

_MG_0045

Un rombo di motori per ricordare la vittima innocente di criminalità

 

Pollena Trocchia (Na). Si è tenuta questa mattina, domenica 7 maggio, la sesta edizione del Memorial Motoraduno “Vincenzo Liguori”, appuntamento rimandato, causa pioggia, lo scorso novembre. L’associazione Liberi Pensieri di Pollena Trocchia organizza l’evento in ricordo di Vincenzo Liguori.

Come ogni anno, sin dalle prime ore del mattino, sono arrivate nel paese vesuviano centinaia di motociclette, vespe e scooter provenienti da tutta la regione e non solo. Presenti oggi anche due vespa club pugliesi. Un minuto di silenzio. Un rombo di motori. La partenza. Una mattinata tra le due ruote per ricordare Vincenzo Liguori, vittima innocente della criminalità, ucciso da un proiettile vagante a San Giorgio a Cremano il 13 gennaio 2011 mentre era al lavoro nella sua officina.

«Questo appuntamento di anno in anno è sempre più sentito. Quest’anno – ha dichiarato Gianni Ognibene, presidente dell’associazione “Liberi pensieri” – abbiamo superato i duecenti iscritti. Questo significa che il messaggio che vogliamo lanciare è passato: affermare la legalità».

«In questa giornata per me è la mia famiglia significa ricordare mio padre più che negli altri giorni attraverso i motori che erano la sua passione», ha detto Mary Liguori, figlia di Vincenzo.

Al termine della manifestazione sono stati premiati i vincitori delle gare di agilità, di lentezza e tutti i club motociclistici partecipanti.

 

 

 

leggi tutto
Città Metropolitana

Afragola. Terminate pressioni e bluff per approvare il bilancio si passa alla fase due. Tuccillo non si lascerà intimidire. 

giustino tuccillo falco

Potrebbero essere isolati definitivamente i responsabili delle continue tensioni all’interno della maggioranza

Arrivano sempre dalla stessa direzione le pressioni e i bluff di alcuni ambienti della maggioranza che continuano a tentare di tenere sotto pressione il Sindaco. Approvato il bilancio, ultima tappa per portare spedita l’amministrazione Tuccillo all’inaugurazione della Stazione Tav e alla fine della consiliatura, si passa alla fase successiva: continuare a creare tensioni all’ interno della maggioranza nel tentativo di ottenere vantaggi per le proprie posizioni personali. A borbottare sarebbero Raffaele Falco e Gennaro Giustino che continuano a “minacciare” di sfiduciare Tuccillo. “Una cosa è certa” -sostengono ambienti vicini all’amministrazione – “le richieste cadranno nel vuoto, Tuccillo ha dimostrato di non lasciarsi intimorire ed anzi potrebbe passare al contrattacco isolando definitivamente chi mantiene questi atteggiamenti ambigui per andare più spedito al termine della consiliatura e buttare le basi per la prossima”.

leggi tutto
Città Metropolitana

#ViribusX100Anni, aspettando i 100 anni della Viribus Unitis

17191379_167588567083134_2176352716486175945_n (1)

 

 

Nasce l’hashtag #ViribusX100Anni! Al via la serie di appuntamenti ed iniziative che ci preparano al grande anniversario della Viribus Unitis: i primi cento anni della squadra di Somma Vesuviana. Il progetto ideato in collaborazione con il giornale online IlMediano.it e il comitato organizzativo della Viribus, promuove l’hashtag, esortando tutti a postare sui social (Facebook, Instagram e Twitter), i propri ricordi, passati e presenti, che riguardano la squadra con scatti fotografici e post scritti!

Per non dimenticare una delle squadre calcistiche, più antiche del nostro territorio!

L’Associazione Sportiva Viribus Unitis, è una società calcistica di Somma Vesuviana (NA). Il sodalizio vesuviano, fondato nel 1917, ha mutuato il nome dalla omonima corazzata della k.u.k Kriegmarine, affondata a Pola durante la I° Guerra Mondiale.  I colori sociali sono il blu ed il rosso.

leggi tutto
CampaniaCittà Metropolitana

Anche questa volta vince la malapolitica

AFRAGOLA MALAPOLITICA

di Antonio Iazzetta* – Non sono arrivate smentite a quanto denunciavo nell’editoriale dello scorso numero, ripreso anche da altri media, in merito allo “sfizio” di non far inaugurare al sindaco Tuccillo la stazione dell’alta velocità di Afragola. Anzi, se si leggono le polemiche di questi giorni che ci stanno accompagnando al Consiglio comunale del 20 aprile, quello in cui bisognerà approvare il bilancio con una maggioranza che sembra non esserci più, quelle parole trovano una piena conferma. Non si capiscono, infatti, quali siano le reali motivazioni per cui pezzi della maggioranza e pezzi della minoranza stanno lavorando per chiudere anticipatamente l’esperienza di Tuccillo sindaco di Afragola. Ripeto, giusto per chiarire la cosa a chi sembra che non voglia capirlo: Non è un discorso a favore o contro Tuccillo. In questo momento, il sindaco di Afragola poteva essere chiunque e avrebbe avuto senso lo stesso discorso, perché, anche se pare che nessuno se ne sia accorto, Afragola e, con essa, l’area a Nord di Napoli, stanno per vivere un momento storico, unico e irripetibile. L’inaugurazione di una stazione come quella che si sta completando nelle campagne al confine con Acerra, Casalnuovo e Caivano, rappresenta un momento storico per queste zone. E un momento storico come quello che stiamo vivendo meriterebbe un atteggiamento diverso da parte di chi si trova a viverlo da protagonista, in quelle stanze in cui si può dare un valore reale a questa stazione. Tra pochi giorni, come raccontiamo nelle pagine successive, la stazione aprirà. Sarà possibile prendere il treno, ma intorno regna la desolazione più assoluta. Una situazione incresciosa che conferma il fallimento totale della politica che non ha saputo programmare alcunché che potesse sfruttare le enormi potenzialità di quella struttura che permette di collegare l’area a Nord di Napoli alla Capitale in maniera diretta e nel giro di non più di un’ora. Di fronte a un fallimento del genere ci si sarebbe aspettata una presa di coscienza della situazione, un’ammissione di colpa e poi un impegno concreto a non perdere altro tempo e a provare a recuperare terreno. Tutti insieme, mettendo da parte gli interessi personali. E invece no. Si continua con i soliti giochini e le solite accuse, con le frasi che dicono tutto e niente, con la minaccia di non far trovare i numeri in Consiglio comunale, le assenze strategiche e compagnia bella… E, purtroppo, bisogna constatare che, neanche fuori dalle stanze comunali di Afragola, c’è chi ha capito l’importanza della stazione. Perché, anche dai comuni vicini, sarebbe dovuta arrivare un’attenzione maggiore verso un’opera che può cambiare il verso dello sviluppo dell’area a Nord di Napoli. Invece, nessuno dice e fa niente. Non si muovono i Sindaci, gli Assessori, i Consiglieri comunali dei comuni vicini, non si muovono i Consiglieri regionali e i Parlamentari della zona…Nessuno. Nessuno si muove… E intanto il treno passerà, si fermerà, ma non porterà quello sviluppo che avrebbe potuto portare. Ma forse, l’immobilismo di questi anni non è altro che il frutto di un disegno ben ordito da chi ha tutto l’interesse a lasciare l’area a Nord di Napoli nel degrado in cui è. Se c’è degrado, la malapolitica, quella del diritto scambiato per favore, del voto comprato, del condizionamento della camorra, potrà continuare a regnare indisturbata.

*direttore Cogito – editoriale n° 404 del 15 aprile 2017

leggi tutto
Città Metropolitana

Cardito. Il Sindaco annuncia la riapertura di corso Cesare Battisti, Chiacchio: “Un nostro cavallo di battaglia”

cardito chiacchio

Chiacchio: “Saremo vigili, attenti e collaborativi: il nostro obiettivo è quello di tutelare il bene comune”

di Pasquale Chiacchio – Il sindaco Giuseppe Cirillo, dalla sua pagina ufficiale, annuncia che martedì inizieranno i lavori che consentiranno la riapertura al traffico di corso Cesare Battisti. Uno dei nostri “cavalli di battaglia”. Da consigliere di minoranza ma da sempre attento alla tematica legata in particolare al rilancio ed alla riqualificazione del centro storico apprendo con soddisfazione la notizia.  Ma ribadisco che appena riaperto corso Cesare Battisti, è necessario mantenere l’impegno assunto con i residenti in merito ad una modifica del piano traffico in modo da migliorare la viabilità in questa parte importante del paese. La rinascita parte proprio da qui. Dal cuore di Cardito. Saremo vigili, attenti e collaborativi. Perché il nostro obiettivo è quello di tutelare il “bene comune”. Pensionando la “vecchia politica”

leggi tutto
Città MetropolitanaEventi

Il ritorno della Canapa ad Afragola

AFRAGOLA ARANCIA BLU

Si è tenuto Venerdi’ 7 Aprile 2017 ore 18,30 presso la Sala interna del Bar “Arancia Blu”  ad Afragola un incontro organizzato dal Circolo degli Universitari dal titolo “Il ritorno della Canapa ad Afragola… – Per il ritorno ad una Terra Felix, tra benefici alla salute ed ottimi prodotti in cucina”.
Hanno partecipato all’incontro: Salvatore DI VILIO – Fotografo ed autore del libro “I giorni della Canapa”, Valentina CAPONE – Cooperativa Canapa Campana, Luigi IOVINO – Nutrizionista, Andrea MIGLIORE – Pasticceria Migliore Afragola e Salvatore IAVARONE – Presidente Associazione “Circolo degli Univeristari”.
Ad Afragola la canapa mancava da tempo, ma grazie ad una cooperativa di giovani si è riscoperta una bella tradizione che si è trasformata in un business importante e che genera lavoro, ed ha rappresentato il ritorno all’agricoltura per un gruppo di giovani. La serata è stata l’occasione per riscoprire una vecchia tradizione, ma anche per conoscere i benefici dei semi di canapa e dell’olio di canapa dal punto di vista nutrizionale. Il buffet finale tutto a base di canapa è stato offerto da Canapa Campana e dalla Pasticceria Migliore di Afragola. Per gli ospiti della serata anche una specialità di un dolce a base di canapa che sarà poi prodotto dalla Pasticceria Migliore 1927.
Per Salvatore Iavarone presidente del Circolo degli Universitari “ Questa serata è stata anche l’occasione per scoprire i benefici della canapa nel bonificare in modo naturale i nostri terreni, ma anche per far conoscere i prodotti di una cooperativa di giovani, prodotti ottimi a base di canapa. Per questo alla serata oltre ai cittadini sono stati invitati in particolare realtà locali del settore gastronomico e della piccola e grande distribuzione”.
Durante l’evento c’è stata un’esposizione dei lavori dell’artista Antonio Salzano ed una breve performance artistica dell’attore Luigi Cuccurese. Protagonisti dell ‘iniziativa gli studenti dell’Istituto SERENI di Afragola indirizzo Enogastronomico per la preparazione della sala, la scuola guidata dalla dirigente Daniela Costanzo è un eccellenza territoriale nel campo enogastronomico con oltre 600 studenti iscritti a questo indirizzo ed oltre 1000 studenti totali nelle due sedi tra Afragola e Cardito.

leggi tutto