chiudi

Senza categoria

Senza categoria

Cimiteri: furto nella notte a Poggioreale, distrutto il “Monumento della Sposa”

Monumento della Sposa Poggioreale

EFI: “Il Comune di Napoli pensa solo a fare cassa”

I rappresentanti EFI: “Mentre i cimiteri vengono depredati, i disservizi continuano e l’amministrazione sembra avere altre priorità per il nostro comparto”.

«Se la stanno portando via a pezzi. Il 30 ottobre il primo, la scorsa notte il secondo. In pratica stanno smontando l’intero Monumento della Sposa nel cimitero di Poggioreale, un pezzo d’arte secolare che evidentemente è apprezzato più dai ladri d’arte che dall’amministrazione comunale. Che però si ricorda bene dei cimiteri quando si tratta di acquisire 90 manufatti e fissare in 150 euro all’anno la multa per le salme non trasferite».

È la denuncia dell’avvocato Francesco Cinque, in qualità di rappresentante EFI (Eccellenze Funerarie Italiane), sindacato che raccoglie alcuni tra i più importanti operatori funebri nazionali, che diffonde le foto scattate nelle scorse ore di quello che è conosciuto dal popolo come Monumento della sposa, all’interno del Cimitero di Poggioreale. Un manufatto di importante valore storico e artistico che è per la seconda volta bersaglio dei raid di vandali o – più probabilmente – ladri.

 

«Oltre ad essere l’ennesimo scempio a un cimitero monumentale che meriterebbe ben altri trattamenti – spiega Cinque – è la dimostrazione di come l’attenzione del Comune per il comparto cimiteriale sia a doppio senso. Nei giorni scorsi la delibera 566 approvata dalla giunta de Magistris, in nome della legalità, sanciva l’acquisizione di 90 manufatti cimiteriali e imponeva agli ex concessionari, loro eredi o coloro che hanno acquistato questi manufatti in violazione delle norme relative 150,00 € all’anno fin quando le spoglie dei loro cari non saranno trasferite altrove. Si tratta di quei manufatti al centro di compravendite in violazione delle norme, ma che sono stati al massimo incautamente acquistati – tra l’altro davanti a pubblici ufficiali della Repubblica Italiana – da chi attualmente ne usufruisce per ospitare le spoglie dei propri cari. Ora il Comune, che dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza sulla mancata vigilanza nel corso degli anni, invece si rivale sugli utenti finali senza valutare altre soluzioni possibili».

«La nostra pazienza – conclude Cinque – è davvero al limite. Mancato controllo, carri funebri comunali fermi da due anni che sono costati circa 400mila euro, mancata installazione delle pensiline per l’affissione degli annunci funebri in praticamente la maggior parte dei quartieri cittadini. Gli impresari funebri sono costretti a portare carta e toner agli uffici comunali per farsi stampare i documenti necessari perché gli enti ne sono sprovvisti. Faremo tutto quello che è in nostro potere per portare le nostre istanze all’interno delle stanze di Palazzo San Giacomo: già in queste ore stiamo valutando con le altre agenzie funebre del territorio eventuali iniziative di protesta».

Fonte: Comunicato Stampa 

leggi tutto
Senza categoria

L’autunno danza riparte con Al di la di un sogno

ginevra-de-masi2

Dal 14 al 20 novembre al Teatro San Carlo di Napoli

 

Dietro quei movimenti eterei e corpi di danzatori che sembrano quasi fluttuare si nascondono anni di sacrifici e lavoro duro, come per ogni ballerino che si rispetti. Dolori e rinunce, uscite con amici rimandate, vita sociale ridotta di molto e tanto impegno e disciplina.  La storia di Ginevra De Masi, giovanissimo talento della danza, uno dei tanti vanti dello spirito creativo made in Naples, non è da meno.

La sua è una passione che coltiva sin da bambina. All’età di tre anni iniziano le lezioni che la portano, con dedizione, a entrare a dieci anni nella prestigiosa scuola del Teatro San Carlo di Napoli. Ed è proprio in occasione dell’ottava edizione di Autunno Danza 2017 che la vediamo in scena al più antico teatro italiano, il 14 e il 20 novembre, tra le 220 allieve del corpo di ballo della scuola per Al di là di un sogno, evocativo titolo dello spettacolo scelto dal direttore Stéphane Fournial, con estratti da La Bayadère e da Il Lago dei Cigni a impreziosire il programma.

La sua è una partecipazione assidua alle attività del teatro napoletano. Con il corpo di ballo del San Carlo ha preso parte a spettacoli come Don Juan, Don Chisciotte, Lo Schiaccianoci, La Strada. Un’esperienza davvero formativa è stata la partecipazione, insieme con la sorella gemella Virginia al Premio Giovani Talenti su musiche di Bach e coreografie del maestro Luciano Cannito, nonché al vernissage della mostra SOS Partenope al Castel dell’Ovo. In quell’occasione le abbiamo viste  impegnate entrambe in un piccolo numero di danza estemporanea che diventò performance art per il libro della città, quel Dizionario appassionato di Napoli di Jean Noel Schifano che presto sarà tradotto in italiano e che di certo non si dimentica della gloriosa tradizione coreutica del capoluogo campano, un tempo capitale di un Regno che dell’arte e della cultura faceva il suo vanto in Europa.

E ora l’aspetta l’ingresso nella compagnia Jas Art Ballet junior del teatro Carcano di Milano, sotto la direzione del primo ballerino Andrea Volpitesta e dell’étoile internazionale Sabrina Brazzo. Ogni viaggio di mille miglia inizia con un passo, recita il saggio, e anche un passé si trasforma nel mattoncino di una potenziale, lunga e importante carriera.

Renato Aiello

leggi tutto
Senza categoria

Misure straordinarie di sostegno al reddito per licenziati a seguito del sisma Isola d’Ischia

foto_palmeri 2

Ass. Palmeri: “Il terremoto non potrà mai vincere sull’operosità, la solidarietà e passione di un’intera Regione”.

 

Il sisma del 21 agosto 2017 ha determinato, oltre alla dolorosa perdita di vite umane, danni agli immobili, alle strutture alberghiere, al commercio ed al comparto turistico in generale.

La macchina dei soccorsi è stata encomiabile.

Il Presidente Vincenzo De Luca ha fatto sentire forte e chiara la sua presenza.

“Dal fronte lavoro, giorno dopo giorno, di concerto con gli uffici dell’INPS, con l’osservatorio metropolitano del lavoro, l’osservatorio regionale del lavoro e tutte le strutture regionali, ho monitorato caso per caso tutte le cessazioni di rapporto a causa del sisma intervenute dal 22 agosto. – dichiara l’assessore al Lavoro, Sonia Palmeri

Non basta però tenere conto solo dei lavoratori dipendenti, ma anche degli autonomi e dei collaboratori che comunque prestavano la loro attività sull’Isola verde, che a causa del terremoto improvvisamente sono senza possibilità di lavoro.

Ho chiesto, quindi, al Ministro del Lavoro Poletti un intervento straordinario in tal senso, in analogia a quanto il Governo ha già realizzato con il dl 189 dell’ottobre 2016 per le 4 regioni interessate dal sisma del 24 agosto 2016).

Nel contempo abbiamo chiesto all’INPS di avere massima speditezza nell’erogazione dell’indennità di disoccupazione NASPI, chiedendo, se necessario, il supporto operativo di altre sedi INPS per il disbrigo delle pratiche.

Il terremoto non potrà mai vincere sull’operosità, la solidarietà e passione di un’intera Regione che sta reagendo alla ferita subita, dimostrando al resto d’Italia e oltre, che siamo depositari di una eccezionale bellezza di luoghi, cultura e arte che difendiamo con forza!”- conclude poi l’assessore.

SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto
Senza categoria

Semaforo verde per “Il Pozzo”, la nuova rivista scientifica diretta da Leone Melillo

il pozzo

Il prossimo 1° settembre a partire dalle 18,00 a Tortorella, borgo medievale sul Golfo di Policastro, in Piazza Scipione Rovito, si terrà la presentazione della rivista scientifica “Il pozzo. Idee di politica, diritto ed estetica”, testata registrata al Tribunale di Lagonegro.
Una rivista che già si avvale di un Comitato scientifico di eminenti personalità, tra cui, il Prof. Nicola Antonetti (Presidente dell’Associazione italiana degli Storici delle dottrine politiche), il Prof. Francesco Bonini (Magnifico Rettore della Università LUMSA di Roma), il Prof. Giovanni Cannata (Magnifico Rettore dell’Universitas Mercatorum), il Prof. Giuseppe Cataldi (Università “L’Orientale” di Napoli), il Prof. Luigi Compagna (LUISS “Guido Carli” – Roma), la Prof.ssa Maria Sofia Corciulo (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), S. Em. Card. Velasio de Paolis (Presidente Emerito della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede), il Prof. Alberto De Vita (Università degli Studi di Napoli “Parthenope”), il Prof. Ennio Forte (Università degli Studi di Napoli “Federico II), il Prof. Gennaro Luongo (Università degli Studi di Napoli “Federico II), il Prof. Cesare Mirabelli (Presidente Emerito della Corte Costituzionaale), il Mons. Prof. Erasmo Napolitano (Presidente Nazionale dell’Associazione Canonistica italiana), il Prof. Luigi Sabbarese (Decano della Facoltà di Diritto Canonico nella Pontificia Università Urbaniana di Roma), il Prof. Carlo Venditti (Università della Campania – “L. Vanvitelli”).
Una rivista che ha già un organigramma pressoché definito. Si segnalano al riguardo il Dottor Giovannipaolo Ferrari, Caporedattore, Eufemia Riccio e Roberto Calligaro, che curano il progetto grafico.
L’evento di presentazione della rivista scientifica, dopo l’indirizzo di saluto del Sindaco Nicola Tancredi, prevede un’introduzione del Prof. Leone Melillo (Università degli Studi di Napoli “Parthenope”) che, nella qualità di Direttore responsabile della rivista, illustrerà le ragioni di questa proposta editoriale. A seguire, gli interventi del Dott. Matteo Claudio Zarrella (Presidente del Tribunale di Lagonegro), della Prof.ssa Mihaela Gavrila (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), del Dott. Tommaso Pellegrino (Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni) e di S.E. Rev.ma Mons. Antonio De Luca (Vescovo di Teggiano – Policastro). L’evento sarà coordinato dal Direttore editoriale, Prof. Corrado Limongi.
Sono previsti interventi di personalità del mondo culturale, politico, religioso ed una scoperta guidata alla vera da pozzo del palazzo marchesale di Tortorella, a cura di Gianluca Berardi (Ingegnere ed esperto di storia locale).
Il pozzo si attesta come una rivista davvero originale nel suo genere, che intende leggere la politica, il diritto e l’estetica, che è politica non per accidente ma per sua stessa essenza, come evidenzia Jacques Rancière. Una proposta editoriale che si avvale della riflessione estetica della Dott.ssa Maria Teresa Tancredi, in un serrato confronto con il Prof. Corrado Limongi e con il Prof. Leone Melillo, in una sera d’estate in cui si discettava di “principia filosophiae”, presso la vera da pozzo del palazzo marchesale di Tortorella (Cerimonia di riconsegna alla cittadinanza “L’arco del pozzo”, promossa dall’Amministrazione comunale, 23 agosto 2016). Una proposta scientifica del Cilento che vive la sua dimensione nazionale.

leggi tutto
Senza categoria

Vertenza Ericsson: il Governo Regionale al fianco dei lavoratori

palmeri_1

Palmeri: “Continueranno a cercare una soluzione positiva per questa delicata vertenza.”

 

Siamo alle soglie della tredicesima procedura di licenziamento collettivo di Ericsson, che colpisce ben 5 Regioni da nord a sud e 291 dipendenti.

“Non sono bastati 10 mesi di instancabili trattative presso il Ministero del Lavoro per scongiurare i licenziamentidichiara L’ assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri- eppure la Campania insieme a Lombardia, Lazio, Liguria e Toscana ha offerto ben 8 misure di sostegno allo sviluppo ed al rilancio dei siti, compreso quello campano.

Fino ad oggi però la multinazionale svedese, con migliaia di dipendenti, è stata indifferente ad ogni proposta ed ha rifiutato sia il ricorso agli ammortizzatori sociali, sia il coinvolgimento del Ministero dello Sviluppo Economico, dove è possibile ampliare i temi di rilancio industriale, sia le misure proposte dalle 5 Regioni.

 In particolare finanziamenti per la formazione continua, per ricerca e sviluppo, per reindustrializzazione, per poli e distretti, contratti di sviluppo, accordo di programma partecipazione a cluster.

L’ azienda però ha innalzato un muro impenetrabile a tutti gli incontri a cui la Regione Campania non ha mollato la presa neppure per un attimo: il 3 agosto 2016, il 29 agosto 2016, il 6 settembre 2016, il 12 settembre 2016, il 25 e il 30 maggio 2017, il 1 giugno 2017.

Ciò non ci fa arretrare di un millimetro; il governo regionale ed il Presidente Vincenzo De Luca in prima persona continueranno a cercare una soluzione positiva per questa delicata vertenza.

Una grande aziendaconclude L’ assessore Palmeriha il dovere di coniugare le proprie esigenze di bilancio con la responsabilità sociale che governa le scelte di posizionamento e di reputazione sul mercato, senza chiudere il dialogo con le Istituzioni.”

 

Fonte: SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

 

leggi tutto
Senza categoria

Le Endorfine, collettivo pronto ad invadere il web

collage-01

Le Endorfine hanno fatto la loro comparsa ufficiale su Facebook il 13 luglio, con l’omonima pagina che accoglierà i loro video e le loro iniziative a carattere virale. L’idea nasce da quattro amici, quattro professionisti, tre attori (Antonio Parascandolo, Margherita Romeo, Dario Tucci) ed Emanuela Esposito che si occupa di grafica e di scrittura. Amano ciò che fanno e decidono di intraprendere una strada che unisca le passioni di tutti alla nuova moda indetta dai social.

Il gruppo si completa con la presenza di Riccardo Marchese – regista – che, insieme a Claudia Fiorentino – aiuto regia – chiude la formazione ultima de “Le Endorfine”.

Il battesimo è avvenuto con “Amplessi Complessi”, il primo video lanciato per intero il 21 Luglio, prima del quale sono stati postati sui canali social due piccoli estratti, sotto il nome di “EndorSfighe”. Ogni lunedì e ogni venerdì verranno rese pubbliche singole clip diffuse su Facebook, Instagram e Youtube.

Il collettivo, che sulla piattaforma Facebook ha già riscosso un discreto successo, ha raccolto oltre 5.700 visualizzazioni del video completo in meno di due giorni.

L’argomento scelto è quello delle disavventure sessuali di un lui e di una lei, guardate con occhio ironico e leggero, in un racconto a specchio che unisce il registro cinematografico a quello più veloce e immediato del web.

Loro stessi si presentano su Facebook così: Chi siamo, vi chiederete. Piacere, Le Endorfine.

“Le endorfine sono presenti nei tessuti degli animali superiori e vengono rilasciate in particolari condizioni e in occasione di particolari attività fisiche estenuanti. Anche una forte emozione rilascia endorfine, così come l’ingestione di certi cibi”.

Se vi ritenete animali superiori ma non vi piace lo sport, l’attività fisica di altra natura appare un miraggio nonostante l’ormone in versione summer edition e non mangiate cioccolata per paura di essere fulminati dalla vostra coscienza “light”, siete sulla pagina giusta.

La compensazione arriva sul web, quindi spalancate gli occhi, aprite le orecchie e seguiteci. I video delle Endorfine stanno arrivando.

 LE ENDORFINE

regia, direzione della fotografia, montaggio RICCARDO MARCHESE | aiuto regia, assistente sul set CLAUDIA FIORENTINO | scenografia, grafica, testi EMANUELA ESPOSITO | con ANTONIO PARASCANDOLO, MARGHERITA ROMEO, DARIO TUCCI

Presentano: “AMPLESSI COMPLESSI”

Hanno partecipato MARIO AUTIERO, LUCA BANANA, MICHELE CAPONE, FEDERICA CATALANO, ALESSIA ESPOSITO, GIUSEPPE FISCARIELLO, PAOLO GENTILE, MARIA LAEZZA, RITA RUSSO, LUIGI SHIKA, ANGELA TAMBURRINO

Facebook: https://www.facebook.com/leendorfine

Instagram: leendorfine

Youtube: le endorfine/amplessi complessi – https://www.youtube.com/channel/UCKhWi4KarhxAjiZViS2Z1Bw

 

 

 

 

 

 

 

 

leggi tutto
Senza categoria

  Ape Street Fooding: pizza infornata nel container

IMG_0144

La nuova idea di Johnny Take Uè

Il vano merci si tramuta in pizzeria itinerante grazie alla joint venture

 

Da vano per trasporto merci a vera e propria pizzeria. Questa è il nuovo utilizzo dei container che, grazie alla joint venture di Johnny Take Uè di Giovanni Kahn della Corte e Ape Street Fooding di Gianni Garofalo, da oggi sforneranno pizze della tradizione napoletana. Una pizzeria itinerante che può far leva sul forno elettrico di nuova generazione che mantiene 480 gradi costanti proprio come uno a legna.

IL FORNO COLORATO. Forno che è elegantemente arricchito, così come tutti quelli a marchio Johnny, di un rivestimento con tappi colorati di bottiglie di ferro grazie all’artista Luigi Masecchia di Ttappost, progetto artistico, sociale ed ecologico, che coinvolge ragazzi diversamente abili o appartenenti a categorie svantaggiate che si occupano della selezione e trasformazione dei tappi rispettando il loro tempo attraverso delle donazioni economiche o di attività creative insieme

PIZZAIOLO A VISTA E TAVOLINI ALL’ESTERNO. E poi il pizzaiolo che lavora a vista dietro al vetro con l’impastatrice al coperto. Tavolini ed una tenda elettrica con fari a led che consente ai clienti di consumare all’esterno. Tutto il personale è formato nel laboratorio di Johnny Take Uè, pizzeria e cucina d’eccellenza al Corso Vittorio Emanuele di Napoli, flagShip del network.

L’ESORDIO. Questo innovativo format ha fatto il suo esordio nel McArthurGlen Serravalle Designer Outlet (Alessandria). Prossime installazioni in Austria, Dubai, Tel Aviv. Le novità di Johnny Take Uè non terminano qui perché martedì 22 agosto in Viale Regina Margherità a 1 Milano, aprirà un nuovo locale con 80 coperti sempre caratterizzato dall’Apecar all’interno.

leggi tutto
Senza categoria

Alternanze Sonore

Giovanni Baglioni

Felice Romano e Giovanni Baglioni in un duello con musica e parole

Venerdì 21 luglio, ore 21 a Napoli

 

Venerdì 21 luglio, alle ore 21, nella suggestiva Piazza D’Armi di Castel Sant’Elmo, il cantautore Felice Romano e Giovanni Baglioni, virtuoso della chitarra, saranno protagonisti di “Alternanze Sonore”, duello in musica e parole tra due cavalieri.

Uno spettacolo site specific, la cui creazione è stata ispirata dalla location che lo ospita, e che sarà presentato per la prima volta al pubblico.

La rappresentazione, arricchita da originali elementi teatrali e scenografici, narrerà la sfida tra la musica strumentale, solo “suonata”, e quella che fa uso delle parole per esprimere e veicolare i propri concetti; arbitro e ospite di prestigio della serata sarà il maestro Erasmo Petringa, compositore, polistrumentista e direttore d’orchestra.

Ricchi e differenti i repertori dei due artisti.

Felice Romano porterà sul palco alcuni dei suoi brani pop, con arrangiamenti particolari realizzati anche grazie all’impiego di strumenti musicali medievali, presenti in scena, che contribuiranno a rendere più forte la suggestione di un viaggio musicale attraverso il tempo e lo spazio.

Giovanni Baglioni proporrà brani tratti dal suo album “Anima Meccanica” così come inediti che avranno presto spazio nel suo nuovo lavoro discografico; non mancherà inoltre di omaggiare anche grandi esponenti della chitarra acustica solista che hanno ispirato il suo percorso.

Da un confronto con Giovanni Baglioni su cosa sia la musica e se sia meglio quella strumentale o quella che si avvale anche della parola è nata l’idea di “Alternanze Sonore” – racconta Felice Romano – un vero e proprio show quasi teatrale. Immaginando un ideale scontro tra le due tesi si è arrivati a pensare ad un reale combattimento tra due cavalieri: così hanno preso vita “Cavaliere Suono” (Giovanni Baglioni) e Cavaliere Parola (Felice Romano).

 Il vento, che è il respiro del mondo, ma anche il primo suono, farà da arbitro e alla fine porterà i due contendenti a capire che l’armonia viene solo dall’incontro di suoni, e non dallo scontro. Quale location poteva essere migliore se non lo splendido Castello che sovrasta la città più bella del mondo?

Nello spettacolo, prodotto da E20 2020 e inserito nel cartellone della rassegna “Sant’Elmo Estate 2017”, presente anche un omaggio a Napoli, e in particolare al genio di Eduardo De Filippo.

Prevendite disponibili su www.go2.it

Piazza D’armi – Castel Sant’Elmo

Via Tito Angelini, 22

leggi tutto
Senza categoria

CulturalArt Fest

sonia sodano – maria bolignano – roberta d agostino

Si è tenuta ieri, giovedì 13 luglio alla Casina Pompeiana, nella Villa Comunale di Napoli, Riviera di Chiaia, la prima edizione del “CulturalArt Fest”.

L’evento patrocinato dal Comune di Napoli, è stato ideato ed organizzato nell’ambito della presentazione del quarto numero della rivista cartacea “Cultura A Colori”, che nasce in Campania, ma ha una distribuzione nazionale. Il CulturalArt Fest si è diviso in vari momenti.

Quello artistico ha visto protagonisti i fotografi Juna e Marco dell’associazione culturale Oxeia, che hanno presentato per la prima volta al pubblico la loro mostra “Analfabetismo Emotivo”. Non sono poi mancati gli interventi musicali. Prima un dj set, quello di Mauro Lanzieri di Radio Onda Music (che ha anche trasmesso in diretta l’intero evento) e poi quello live di Aged Teen, alias il musicista Dario Guarino. Gli ospiti hanno potuto godere anche del buffet organizzato da gnamgnamstyle.it di Grazia Guarino e Maria Consiglia Izzo, con l’adesione di Sfogliatelab, La Vela Beach Club e Cafè Milu.

Presenti inoltre, anche le giovani modelle della Fashion Models di Pina Fiorucci. Tante le foto scattate dal fotografo ufficiale dell’evento Andrea Carlino.

 

“All’uscita di un nuovo numero di Cultura A Colori, organizziamo un evento di presentazione che rispecchi in pieno quello che è il nostro giornale” ha spiegato il direttore, Sonia Sodano. “Questa volta abbiamo pensato ad una festa culturale, dove varie arti si possano incontrare, trasmettendo al pubblico emozioni.”

 

La serata presentata dalla giornalista Roberta D’Agostino, ha visto l’intervento del Presidente dell’Ordine dei giornalisti Ottavio Lucarelli e vari interpreti del mondo dello spettacolo e non solo, come: l’attrice di made in sud Maria Bolignano, la cantante Francesca Rondinella, il musicista napoletano Giosi Cincotti, l’attrice e cantante Anna Capasso, l’attore Diego Macario, la presidente dell’Associazione Megaride Maria Girardo ecc…

 

CULTURA A COLORI:

 

Cultura A Colori, nasce nel 2011 da un’idea della giornalista Sonia Sodano. Dapprima diventa un programma tv, in onda su una rete locale. Nel 2013 nasce un’associazione omonima, che organizza numerosi eventi come presentazioni di libri, spettacoli teatrali, incontri su tematiche sociali, nuovi programmi televisivi come “Donne&Società”,“A teatro con…” e molto altro. Nel frattempo, si sviluppa anche l’idea di creare un blog, che possa raccontare di pari passo tutte le iniziative del gruppo associativo. Da qui, l’evoluzione! Cultura A Colori diventa una testata giornalistica registrata al tribunale di Nola. Il portale online www.culturaacolori.it ad oggi è un quotidiano d’informazione culturale, dove poter leggere, di attualità, cronaca e politica, ma anche moda, musica, viaggi, food, letteratura, arte, teatro, cinema e varie forme di spettacolo. Ad ottobre 2016 viene pensata un’edizione cartacea freepress. Si tratta di un trimestrale con cadenza il 26 di gennaio, aprile, luglio e ottobre. La nuova formula va a ruba! Il grande successo, porta Cultura A Colori a sposare da subito un progetto nazionale con distribuzione nelle maggiori città italiane (Milano, Rimini, Roma e tutta la Campania). I punti di distribuzione sono continuamente aggiornati sul sito, all’indirizzo http://www.culturaacolori.it/index.php/ci-trovi-in-edicola/

Social:

Ci trovi su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube

 

LE NOVITA’:

 

Il QUARTO numero dell’edizione cartacea del trimestrale Cultura A Colori, ritorna dedicando se stesso all’estate, ma soprattutto all’eccellenza campana che può essere “esportata” su scala nazionale. Molte più pagine sono state dedicate alla categoria “Cinema” e “Tv”, con interviste esclusive. Lo scopo è arrivare ad un pubblico sempre più ampio, con un modus operandi adatto ad adulti, ma anche e soprattutto, ai più giovani.

Giovani che parlano ai giovani in modo giovane, fresco, dinamico!

Cultura A Colori, anche per questo numero ha conservato la grafica ed il formato “on the road” ed in particolare, la versione pocket facilissima da portare in borsa.

Ecco tutti gli articoli che si possono leggere nel nuovo numero:

partiamo dall’editoriale a sfondo politico, che a margine delle elezioni amministrative, detta un quadro preciso della situazione italiana; si prosegue con l’attualità, dove ancora una volta viene dato risalto alla politica estera ponendo l’accento sulla rappresentanza femminile, in questo caso in vista delle elezioni tedesche di settembre; sempre nella pagina dedicata all’attualità c’è uno speciale dedicato alle università, perché con l’arrivo di settembre, sempre più ragazzi sono posti di fronte alla fatidica scelta e quello che il giornale ha messo in risalto è come le tasse universitarie siano sempre più care in Italia rispetto al resto del mondo; la categoria teatro vede un’intervista esclusiva a Maurizio Casagrande, che parla del suo spettacolo “E la musica mi gira intorno” e del suo amore per la musica; la musica invece, vede protagonista LP, vera rivelazione dello scorso anno, che arriva in Italia per il mese estivo ed in particolare, a Napoli, un po’ anche la sua città avendo origini partenopee; per il cinema c’è un articolo sull’attrice e cantante Anna Capasso, interprete insieme a Biagio Izzo nel film “Gramigna”e ancora, un articolo che mette a confrontro Cinecittà e New York per parlare della storia del cinema; sempre nella sezione cinema, sono state inserite due nuove rubriche, Cinebox, con gli appuntamenti ai Festival e Buon Compleanno, che cita chi compie gli anni tra le star; la sezione tv si apre con l’intervista a Miriam Candurro e prosegue con uno speciale dedicato a Non è la Rai e al suo creatore Gianni Boncompagni, scomparso lo scorso 16 aprile, con un’intervista esclusiva ad Antonella Mosetti; infine, nella sezione tv c’è una disamina di come sia cambiato il mondo dello streaming con l’arrivo di Netflix con un focus sul suo creatore Reed Hastings; la categoria stile, propone un outfit per l’estate in collaborazione con Impero Fashion Outlet, fatto di luce e colore; in tecnologia spazio ai prodotti Aukey con lo Speaker Bluetooth ed il consiglio di tre app da scaricare per la nuova estate; la sezione motori dedica spazio alla Opel Grandland X, che sarà presentata ufficialmente al Salone di Francoforte; al food si è dedicato uno spazio al Salame Napoli, specialità della nostra terra, amata però, in tutta Italia e alla situazione del Salumificio Spiezia; sempre nella sezione food anche l’articolo che ci parla della pizza vegana di Salvatore Lioniello; per i viaggi i consigli di Sofì, con l’inaugurazione di una nuova rubrica che ci porta per l’estate ad Ibiza; ricca, anzi ricchissima la sezione libri con il ritorno della rubrica Tre Libri X Tre Mesi ( per luglio “Il Sentiero Smarrito”, per agosto “Il selfie del mondo”, per settembre “Arpad ed Egri”), l’intervista alla scrittrice Federica Manzon sull’uscita del suo ultimo libro “La nostalgia degli altri” edito da Feltrinelli ed infine, l’immancabile poesia di Espedito Pistone nella rubrica #RimbocchiamociIlCuore; per la sezione sport, spazio al calcio con l’interista a Fabrizio Ravanelli; in salute invece, si parla delle cure spaziali per contrastare aterosclerosi e invecchiamento; il giornale chiude con un book fotografico dedicato alla prima edizione del premio “Cultura A Colori alle Eccellenze Campane”, organizzato dalla redazione nell’ambito della presentazione del terzo numero.

 

 

I nostri SPONSOR:

 

  • TENUTA SAN SOSSO Via San Sossio, Somma Vesuviana (NA)
  • DA LIONIELLO Via San Salvatore 9, Orta di Atella (CE)
  • LA ROSINA Via Scafati, 223, Sant’Antonio Abate (NA)
  • CONAD Via Camillo Cucca, 55 – Brusciano (NA)
  • CARTOSHOP Via S. Maria del Pozzo, 95 – Somma Vesuviana (NA)
  • S. D. Casolaro Via del Cenacolo, 20 – Somma Vesuviana (NA)
  • LA MASSAIA Via Vignariello,68 – Somma Vesuviana (NA)
  • CONAD Via Allocca, 2 – Somma Vesuviana (NA)
  • IL SAPERE Via Madonelle, 69 – Castello di Cisterna (NA)
  • PASSIONE CORDA Via Madonelle, 69 – Castello di Cisterna (NA)
  • OTTICA RICCARDI Corso Umberto I, 111 Napoli
  • IL MATTARELLO via del Centenario 264/270 – Lancusi, Fisciano (SA)
  • L’ARTE DEI FIORI Via Roma, 56 – San Gennaro Vesuviano (NA)
leggi tutto
Senza categoria

Le Cinque Rose di Jennifer al TEATROallaDERIVA

Jennifer 3

Domenica 9 Luglio ore 21:30

 

Dopo una folta presenza di pubblico anche per il secondo appuntamento di quest’anno,  Domenica 9 Luglio alle 21:30 alle Terme-Stufe di Nerone (Bacoli-NA) continua la VI edizione della rassegna TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera), ideata da Ernesto Colutta e Giovanni Meola, che ne cura la direzione artistica per il quinto anno.

Per il penultimo spettacolo in cartellone, la compagnia Gli Ipocriti presenta Le cinque rose di Jennifer, uno dei testi più famosi e toccanti di Annibale Ruccello.

In scena, Ernesto Lama ed Elisabetta D’Acunzo, diretti da Peppe Miale.

 “Il terzo appuntamento vedrà in scena Ernesto Lama, titolare di una carriera già lunghissima, apprezzatissima ed estremamente versatile nonostante l’età ancora relativamente giovane, interpretare Annibale Ruccello, autore ormai di culto, prematuramente scomparso, capace di firmare un pugno di testi dall’impatto incredibile sulla scena drammaturgica napoletana e nazionale, con i suoi studi di natura antropologica al fianco del maestro De Simone a dare i suoi frutti nell’incontro con una lingua magmatica e affascinante, il napoletano-stabiese che già Viviani aveva incarnato ed esaltato. Dello spettacolo che dire? Prova di grande intensità, assieme ad Elisabetta D’Acunzo, diretti con mano ferma ed attenta da Peppe Miale.”- Così il commento del direttore artistico.

 

TEATROallaDERIVA, manifestazione unica in Italia, è divenuta appuntamento fisso delle estati flegree. L’unicità risiede nel fatto che gli spettacoli vengono rappresentati su di una zattera galleggiante sull’acqua, costruita appositamente e posizionata all’interno del laghetto circolare delle Terme-Stufe di Nerone.

LE CINQUE ROSE DI JENNIFER

di Annibale Ruccello > regia | Peppe Miale

con | Ernesto Lama – Elisabetta D’Acunzo

 Testo simbolo degli anni ’80, Jennifer vive come altri travestiti in un quartiere ghetto, tormentata da una società omologante e asfissiante. Ma oggi chi è, o chi potrebbe essere, Jennifer? Ruccello voleva la sua opera sempre contemporanea e la rivisitò diverse volte; quando Jennifer vi si trova di fronte, vorrebbe essere Anna, un altro travestito (che forse oggi sarebbe una donna), senza che questo sia concretamente possibile.

 Terme Stufe di Nerone (via Stufe di Nerone n. 37, Bacoli – NA)

giorni e orari: 9 luglio | 16 luglio – ore 21:30

info e prenotazioni | infoteatroalladeriva@gmail.com – 081 868 8006

www.tsdn.it/teatroalladeriva

http://www.virusproduzioni.it

leggi tutto