chiudi
IMG-20180308-WA0030

Lo scorso 7 marzo, alle ore 17.00, presso l’istituto scolastico “Giovanni XXIII” di Santa Maria a Vico, nel casertano, si è tenuto il convegno ‘La Legalità è Donna’, magistralmente organizzato dalla professoressa Piera Affinita. Ad aprire il dibattito la dirigente Carmen Crisci che si è detta entusiasta dell’operato degli alunni e dei professori per la riuscita dell’evento. La parola è passata al primo cittadino Andrea Pirozzi che ha descritto Santa Maria a Vico come un’isola felice. Di poi la parola ad Angela Procaccini che con professionalità ed esperienze vissute ha creato una sinergia particolare con i ragazzi, i quali hanno posto molte domande all’interessata.

Presenti anche l’avvocato del foro di Santa Maria Capua Vetere Paolo Iuliano che ha tracciato con minuzia di particolari diversi aspetti legali. Il concetto di “legalità è donna” è stato ripreso anche da Francesca Sapone, consigliera di Pari Opportunità della provincia di Caserta e Carmen De Lucia referente presidio Libera della Valle di Suessola, molto presente sul territorio. “Hanno saputo infondere nel cuore dei più giovani la triste piaga della violenza”, ha dichiarato Piera Affinita rivolgendosi agli intervenuti   al dibattito. Infine, l’accensione della fiaccola in memoria di Simonetta, figlia di Angela Procaccini,  morta tragicamente in un agguato di camorra e l’omaggio degli alunni del plesso Maielli di un lavoro svolto con grande sensibilità.

Le musiche che hanno fatto da cornice all’evento sono state curate dal maestro Goffredo Covino  sulle note di “Quello che le donne non dicono”. Tutte le relatrici hanno ricevuto un omaggio floreale. Folto pubblico accorso, vista la delicata tematica trattata.  Presente al tavolo dei relatori anche la giornalista Emanuela Belcuore in qualità di Delegata all’Osservatorio Anti Camorra di Scampia che ha portato anche i saluti del presidente, l’ex Procuratore Capo della Repubblica di Napoli, Giovandomenico Lepore.

Redazione

Autore: Redazione

Lascia un commento