chiudi

Campania

Campania

Iconografia, iconologia e “percorsi dell’anima”

foto leone

Un gruppo di ricerca ed un gruppo di studi e ricerche scientifiche propongono un convegno sul tema “Libertà e diritti dell’età contemporanea”

Il 24 febbraio 2018, dalle ore 10.30, presso l’Auditorium dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio Sacco”, in Sant’Arsenio (Salerno), è previsto un convegno sul tema “Libertà e diritti dell’età contemporanea”.
Un’iniziativa culturale, promossa da un gruppo di ricerca sull’“iconografia e l’iconologia dei beni culturali”, che indaga il “rapporto politico nelle metamorfosi individuo-stato, autorità-libertà, morale-azione, giustizia-violenza” e, quindi, da un gruppo di studi e ricerche scientifiche sull’ “iconologia dei percorsi dell’anima”, un tema di storia delle dottrine politiche che si sofferma sui “percorsi dell’anima”. Una proposta dell’Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania.
Dopo la presentazione dell’iniziativa, della Dott.ssa Rosaria Murano, Dirigente scolastico Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio Sacco”, sono previsti gli indirizzi di saluto della Dott.ssa Luisa Franzese, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e del Dott. Donato Pica, Sindaco di Sant’Arsenio.
Avrà luogo, quindi, la presentazione del libro di Leone Melillo sul tema “Il pensiero politico di Carlo Pisacane tra nazionalismo, fascismo ed antifascismo, prefazione di Francesco Bonini, Salvatore Insenga Editore, Palermo 2017” (saranno presenti l’autore e l’editore), che animerà il dibattito con gli studenti, sul tema “Libertà e diritti dell’età contemporanea (autori e protagonisti)”, moderato dalla Dott.ssa Antonella Citro, giornalista – UNO TV. Ne discutono, il Dott. Luciano Chiappetta, Consulente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mons. Antonio De Luca, Vescovo di Teggiano-Policastro, il Dott. Corrado Limongi, Dirigente scolastico Istituto d’Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci”- Sapri, l’Avv. Corrado Matera, Assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, il Prof. Leone Melillo, dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, il Prof. Salvatore Prisco, dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

leggi tutto
Campania

Da oggi nuovo sito per Anci Campania

tuccillo 800

Tuccillo, Prsidente Anci Campania: “Da oggi è online il nuovo sito dell’ANCI Campania. Rinnovato nella grafica e nei contenuti, con uno spazio riservato alle immagini e particolare attenzione ai nuovi strumenti di comunicazione Social, il nuovo portale a disposizione dei Comuni, sarà orientato a informare le amministrazioni della Campania su tutte le ultime novità dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia.
Il sito, sottoposto a un profondo restyling in ogni sua parte, insieme alle aggiornate pagine Facebook, Twitter e Youtube, consentirà all’ANCI Campania di svolgere al meglio una delle funzioni principali della nostra associazione, che è quella di comunicare tempestivamente e in modo interattivo, tutte le informazioni che riguardano la vita dei Comuni e le principali scadenze a cui devono far fronte.
Il nuovo portale www.AnciCampania.it, quotidianamente caratterizzato da contenuti originali, offrirà ai Sindaci e agli amministratori locali della Campania uno strumento comunicativo utile per svolgere al meglio le loro funzioni”

leggi tutto
Campania

Il Movimento 5 stelle al Castello di Casapozzano per parlare di imprenditoria agricola

5stelle

Un convegno improntato sulle peculiarità del territorio agro atellano, quello organizzato dal Movimento 5 stelle, nella splendida cornice del castello di Casapozzano. Un incontro al quale hanno partecipato molti imprenditori casertani e nel quale, i candidati, hanno esposto la loro ricetta per la ripresa dell’industria italiana in ogni campo: incentivi per l’innovazione, detassazione del lavoro, accesso al credito, sburocratizzazione.

Per questa ragione i vertici regionali dei 5 stelle hanno scelto di non mancare. A prendere parola infatti, insieme ai candidati alla Camera e al Senato: Margherita Del Sesto, Giovanni Russo e Fabio Di Micco,sono stati i consiglieri regionali Valeria Ciarambino Vincenzo Viglione.

Molto interessante l’intervento di Fabio Di Micco, candidato al Senato, per il quale: “L’imprenditoria in generale e quella agricola in particolare devono essere messe in condizione di riprendere il passo dei principali competitor internazionali. La nostra produzione nel settore agroalimentare, artigianale e industriale, il così detto Made in Italy, è da sempre considerata una eccellenza mondiale ma c’è bisogno di restituire nuova linfa alle nostre imprese”.

Degno di nota anche lo spunto offerto dal candidato alla CameraGiovanni Russo, che afferma: “Per guardare con fiducia il futuro della nostra terra dobbiamo volgere lo sguardo laddove affondano le nostre radici. L’agricoltura, con le sue eccellenze ed i valori che incarna, può essere un nuovo volano per l’economia che può dare speranza di prosperità, tutela del territorio e posti di lavoro qualificati. Uno sviluppo agricolo 2.0 è un ritorno al passato che può aiutare il Made in Italy ad essere nuovamente competitivo nel mondo moderno”

leggi tutto
Campania

Stasera a Crispano Vincenzo Spadafora con gli altri candidati del Movimento 5 Stelle

spadafora crispano

Il tour elettorale nella provincia di Napoli prende forma. Stasera a Crispano la prima uscita pubblica del candidato del Movimento 5 Stelle nel collegio uninominale dei 9 comuni a nord di Napoli: Crispano, Frattaminore, Frattamaggiore, Grumo Nevano, Afragola, Arzano, Cardito, Casavatore, Casoria.  Ieri con un lungo post sulla sua pagina facebook Spadafora ha spiegato le ragioni della sua scelta.

Vincenzo Spadafora: “MI CANDIDO. Per la prima volta nella mia vita sono candidato ad una competizione elettorale.
Sono emozionato, motivato e sento forte la responsabilità per una sfida avvincente oggi e, soprattutto, nei prossimi mesi se sarò eletto.
Sono candidato nel mio territorio, ad Afragola dove sono nato, a Frattamaggiore dove ho vissuto fino ai dieci anni e dove ho trascorso i tempi indimenticabili del liceo, a Cardito dove ho vissuto fino ai diciotto anni e dove ritorno sempre perché lì c’è la mia famiglia.
Sono candidato ad Arzano, Casavatore, Casoria, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore, Grumo Nevano, i comuni che giravo giorno dopo giorno con la mia Vespa50 special bianca, perché in quei comuni da adolescente è iniziata la straordinaria avventura con l’Unicef.

Quanti ricordi, quante storie vissute, quante persone incontrate sul cammino di quegli anni, quante iniziative organizzate insieme a centinaia di ragazzi, di insegnanti, di Sindaci, di professionisti, di persone che, insieme a tanti amici, coinvolgevamo in attività concrete per rendere migliore la nostra terra e per non dimenticare i bambini e i ragazzi “lontani”.
Sono trascorsi più di venti anni da allora e so di aver vissuto una vita intensa ed entusiasmante, non senza difficoltà e sacrifici.
Quando sono stato eletto Presidente dell’Unicef a soli 34 anni, ho voluto vedere con i miei occhi ciò di cui avevo sempre parlato: sono stato in Indonesia, in Guinea Bissau, in Rwanda, a Gaza, in Sierra Leone, in Libano e in altri molti luoghi per organizzare e sostenere progetti di sviluppo.

Da Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, il primo in Italia, ho vissuto una esperienza di vita unica accanto a migliaia di bambini e di giovani del nostro Paese: nelle scuole, nei centri di assistenza sociale, negli istituti penali minorili, nei centri sportivi ma anche semplicemente nelle piazze, per le strade, dovunque fosse necessario ridare la speranza di una vita migliore e provare a costruirla insieme.

Non sono mancate delle “pause” in cui mi sono ritrovato ad affiancare rappresentanti di Istituzioni pubbliche nei loro ruoli di vertice; anche da quelle esperienze ho imparato molto.

Certo, negli anni ho creduto che alcune proposte politiche potessero rappresentare finalmente delle opportunità vere per cambiare il modo di interpretare la politica in Italia.
Alla fine però è sempre prevalsa la delusione per il progetto o per le persone che lo rappresentavano.
Oggi, per la prima volta, accetto una sfida politica nel senso più bello e nobile del termine.
E sarei felice di mettere a disposizione del
mio territorio, dei miei concittadini, l’esperienza e la competenza acquisite in questi anni.

Mi candido con il Movimento 5 Stelle che ho imparato a conoscere molto da vicino soprattutto negli ultimi due anni per la mia attività professionale.

Mi candido in un collegio dove centinaia di attivisti, ben prima di me, hanno creduto e sostenuto il progetto del M5S, dimostrando innanzitutto una forte spinta motivazionale per il benessere del proprio territorio ed un impegno civile animato da una partecipazione attiva accanto ai cittadini, tra la gente, nei gazebo anche quando il M5S non era ancora la prima forza politica del Paese. Per questo entro nella loro famiglia in punta di piedi.

Tante cose vorrò raccontarvi in queste quattro settimane, anche entrando nel merito dei temi e di criticità che alcuni di voi potrebbero pormi in merito a questa mia scelta. Sono pronto al confronto e da stasera potrete seguire la campagna soprattutto sulla mia pagina pubblica.

Ora vi lascio con il mio auspicio più grande e cioè di poter fare qualcosa per le bambine e i bambini, per le ragazze e i ragazzi della mia terra. Restituire la fortuna che ho avuto di incontrare sul mio percorso, già in quei primi anni difficili dell’adolescenza, persone che si dedicavano pienamente ed esclusivamente al bene comune, che non avevano altri fini, che credevano e testimoniavano valori ed ideali.
Credo che ci siano tante persone ancora che facciano silenziosamente il loro dovere ma credo che la classe dirigente politica sia nettamente peggiorata.

Pronto a questa sfida, pensando ai miei genitori, persone semplici, che mi hanno insegnato a vivere da persona perbene, con umiltà e con la schiena dritta”.

leggi tutto
Campania

Domani a Sapri la presentazione del libro di Leone Melillo su Pisacane

leone pisacane

Domani, martedì 30 gennaio, dalle ore 16.30, in Sapri, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci”, è prevista la presentazione del volume del Prof. Leone Melillo, “Il pensiero politico di Carlo Pisacane tra nazionalismo, fascismo ed antifascismo”, prefazione di Francesco Bonini (Magnifico Rettore dell’Università LUMSA di Roma), Salvatore Insenga Editore, Palermo 2017.
Interverranno, tra gli altri, il Prof. Gianpiero Cerone (Storico e filosofo, Dirigente scolastico dell’IIS “Assteas” di Buccino), l’Avv. Francesco Maldonato (Storico e scrittore, Presidente dell’Associazione “Oltre Pisacane”), il Prof. Corrado Limongi (Preside dell’IIS “L. Da Vinci” di Sapri). Saranno presenti l’editore e l’autore.
L’autore, che insegna Storia delle dottrine politiche nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, con questo volume, incentrato su Carlo Pisacane, analizza lo snodo della Grande Guerra, del nazionalismo che la precede e la accompagna, e del fascismo, con la conseguente reazione dell’antifascismo, fino alla nuova guerra.
Il libro di Leone Melillo scruta in profondità alcune questione brucianti e irrisolte della riflessione storiografica e politica, quel campo del dramma italiano in cui vive la relazione storica tra il Risorgimento, il fascismo e l’antifascismo, attraverso l’analisi del pensiero politico di Carlo Pisacane. In questo cammino tridimensionale, in cui quelle categorie storiche rivelano visioni relative e assolute della nostra identità, il concetto-chiave è “nazionalismo”. Non soltanto perché Pisacane lo assume come carattere indissolubilmente legato al prioritario riscatto sociale delle masse popolari, ma soprattutto per la valenza dialettica che quel concetto ha con le ideologie risorgimentali libertarie e indipendentiste.
Il nazionalismo di Carlo Pisacane viene assunto dal fascismo come paradigma di un patriottismo senza moderatismo, di un ideale rivoluzionario italiano, nazionale e sociale che supera il liberalismo inconcludente e antipopolare.
Contro l’appropriazione nazionalistica del Risorgimento e quindi anche della figura di Carlo Pisacane da parte del fascismo, la storiografia antifascista cerca di onorare il “Risorgimento dei vinti”, dei “vincitori morali” (come il Pisacane), traditi dall’unificazione monarchica.
Il Melillo, mentre ci parla di Pisacane, ci parla della coscienza nazionale (e forse anche della inconsapevolezza della nostra identità nazionale, in cui fascismo e antifascismo, convivono e si contrappongono, sullo sfondo dell’epopea risorgimentale). E lo fa convocandoci al cospetto dei grandi pensatori, come Croce e Gentile, dei grandi storici come Gobetti, Salvemini, individuando ora il livello scientifico ora quello ideologico del dibattito storiografico.

leggi tutto
Campania

MIGRANTI, PROTOCOLLO NAPOLI. TUCCILLO (ANCI CAMPANIA): BENE LA TASK FORCE A SUPPORTO DEI COMUNI, MA SI ASSICURI SEMPRE RIGORE E SICUREZZA

MINNITI TUCCILLO

“Con la firma dell’Anci Campania al protocollo sul miglioramento del sistema di accoglienza con gli Spar abbiamo espresso una manifestazione di responsabilità dei sindaci, indirizzata a governare processi complicati e difficili come quelli dell’immigrazione”. A dirlo è il presidente di Anci Campania, Domenico Tuccillo, al termine dell’incontro con il Ministro dell’Interno Marco Minniti, al Maschio Angioino di Napoli.
“Abbiamo apprezzato – continua Tuccilloche nel protocollo venissero inseriti due punti per noi molto importanti. Anzitutto la clausola di salvaguardia che fissa limiti ben precisi all’attivazione di ulteriori forme di accoglienza per i Comuni che aderiscono, escludendo quelli che abbiano raggiunto la copertura del 50% dei posti previsi dal piano Ministero Interno-Anci. Era ed è una questione di equità tra Comuni”.
“Inoltre – aggiunge il presidente di Anci Campaniala costituzione, come ho espressamente richiesto, di una task force di supporto ai Comuni che voglio predisporre i progetti per l’adesione alla rete Spar”.
“Tutto questo – conclude Tuccillosi deve però coniugare con un monitoraggio costante e attento non solo sulle attività svolte dai centri Spar, ma anche sulla qualità dell’accoglienza e il rispetto della legge circa il trattamento e l’utilizzo di questi migranti. Tutto dovrà avvenire in un quadro che deve coniugare accoglienza e rigore. Se ci sarà rigore riusciremo a contrastare le presenze degli irregolari, assicurare l’accoglienza di chi ha diritto e garantiremo la piena sicurezza delle popolazioni dei Comuni che accolgono”.

leggi tutto
CampaniaEventi

Orta di Atella. Rilancio economico e sociale nel Sud Italia: apre Wellcom

arcangelo orta

Giovedì 30 Novembre, è una data fondamentale per lo sviluppo dell’economia della provincia a Nord di Napoli. Si terrà infatti il taglio del nastro di Wellcom, lo store per la famiglia che darà lavoro a giovani ragazzi del territorio.

Secondo l’Ufficio studi della Cgia di Mestre il tasso di disoccupazione in Campania è aumentato di 9 punti percentuali. Ciò ha comportato un vero e proprio esodo dei nostri giovani. Si stima che circa 400mila meridionali hanno lasciato il proprio territorio per cercare lavoro, la metà di questi proviene proprio dalla Campania.

Va da sé che investire nel Sud Italia, dopo la crisi, è diventato sempre più difficile, ma fortunatamente esistono ancora imprenditori capaci di lanciare il cuore oltre l’ostacolo e decidere di investire nel loro territorio. Si tratta dalla Sve gruop, azienda campana che ha scelto aprire diversi store proprio qui in Campania.

Dopo quella di Portici, la prossima apertura sarà quella di Orta di Atella, il 30 Novembre, nel centro commerciale Faboule. All’evento parteciperano anche degli artisti di eccezione, Enzo Fischietti e Lello Musella, direttamente da Made in Sud e sabato il cantante Andrea Sannino.

Questa nuova apertura, oltre a fornire un contributo notevole all’indotto economico del territorio, permetterà alla famiglie del territorio di fare la spesa con maggiore leggerezza, grazie ad una campagna di buoni acquisto su alcuni prodotti acquistati. È addirittura possibile acquistare dei prodotti ad una certa cifra e ricevere una parte della cifra sotto forma di buono. Senza considerare il concorso a premi che vede in palio ben 5 crociere.

 

leggi tutto
ASSEriMEDIAmOCampania

30 milioni di euro per i Comuni dell’Isola di Ischia colpiti dal sisma

tuccillo e decaro 800

Il presidente Decaro: ecco i primi risultati dell’iniziativa di Anci. Tuccillo (Anci Campania): soddisfatti, ma manterremo alta la nostra attenzione

“Caro Presidente Tuccillo, è stata autorizzata – grazie all’impegno dell’Anci – la spesa di 20 milioni di euro per l’anno 2019 e di 10 milioni di euro per l’anno 2020 per gli interventi di ricostruzione nei territori dei Comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno. Sarà mio impegno sostenere, anche nella legge di bilancio, ogni altra azione finalizzata all’approvazione delle norme necessarie per aiutare i Comuni colpiti dal sisma”.
La lettera del presidente nazionale Anci, Antonio Decaro, arriva in risposta alla missiva inviata dal presidente di Anci Campania, Domenico Tuccillo, il 13 novembre. In quell’occasione Tuccillo chiese al leader nazionale di Anci di “inserire, nelle proposte e negli emendamenti inviati alla Commissione Bilancio, le problematiche dei terremotati dell’Isola di Ischia”.
Dalla risposta emerge l’importante impegno profuso da Anci per permettere anche ai Comuni dell’Isola di Ischia, colpiti dal sisma del 21 agosto.
Il presidente di Anci Campania, Tuccillo, “ringrazio il presidente Decaro per l’attenzione manifestata nei confronti dei Comuni ischitani che continuano a vivere una condizione di estremo disagio. Altresì manterremo, come Anci Campania, alta e vigile l’attenzione affinché a questi primi risultati se seguano altri ancora più significativi, indirizzati ad alleviare la sofferenza delle popolazioni colpite”.

leggi tutto
ASSEriMEDIAmOCampaniaCittà Metropolitana

Presentata alla Camera dei deputati l’iniziativa Made in Scampia

rostan scampia

Una scatola regalo per raccogliere fondi. Rostan: “Impegno sociale per il territorio”

“Portiamo a Roma, nella sede del Parlamento, uno straordinario esempio di resistenza e buone pratiche che, intrecciando cultura e volontariato, si sta realizzando a Scampia”.  Lo dichiara Michela Rostan, deputata di Mdp, che in questi giorni, a Roma, presso la Camera dei deputati, ha presentato con Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, l’iniziativa Made in Scampia.
Una scatola regalo, al prezzo di dieci euro, con prodotti locali, per sostenere le iniziative dell’associazione Voci di Scampia. “Questa iniziativa è alla quinta edizione – commenta ancora la parlamentare napoletana Rostan -; con i fondi raccolti negli anni scorsi sono nati progetti nuovi ed è venuto alla luce lo spazio della Scugnizzeria.. Quest’anno, se l’adesione sarà significativa, si darà vita a nuovi interventi sociali e culturali. Il sostegno a questo lavoro sociale è un pezzo di militanza per il territorio. Per me, portare alla Camera il nome di Scampia legato a questo straordinario impegno, è un onore e una responsabilità. Lavoreremo ancora insieme per nuovi obiettivi”.
Nella scatola di Made in Scampia, per dieci euro, si troverà: un libro della casa editrice Marotta&Cafiero, stampato a Km 0 su carta riciclata certificata con inchiostri non inquinanti e colle senza plastificanti; un Pizzino della Legalità Smart, ovvero un magnete con un qrcode attraverso il quale sarà possibile scaricare in formato digitale la storia della vittima innocente di camorra Alberto Vallefuoco, scritta da Fabio Giuliani; 5 cialde di caffè ESE prodotte a Melito di Napoli con chicchi di caffè provenienti dal Brasile e dall’Africa, mix di qualità Robusta e Arabica. Poi ancora, cartoline, il film “Scampia Felix” prodotto dal Gridas con la regia di Francesco Di Martino, documentario che partendo dal Carnevale del Gridas racconta le esperienze positive del quartiere; uno sconto 2×1 su tutti gli spettacoli della stagione 2017-2018 del teatro Bolivar. Infine sarà possibile scaricare un cd musicale “Mai più nuvole sulle anime randagie” e l’ebook “Sangue Randagio” entrambi di Fabrizio Fedele, scrittore e musicista partenopeo.

 

leggi tutto
ASSEriMEDIAmOCampania

RISORSE AI TERREMOTATI DI ISCHIA COME QUELLE PROMESSE AL CENTRO ITALIA

decaro 800

TUCCILLO (ANCI CAMPANIA), SCRIVE AL PRESIDENTE ANCI DECARO 

Il presidente dell’Anci Campania, Domenico Tuccillo, in vista della discussione sul documento di Bilancio, ha inviato una lettera al presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro, per sottolineare la difficile condizione in cui vivono i cittadini dell’isola di Ischia dopo il terremoto del 21 agosto, chiedendogli di incalzare il Governo su un’emergenza che rischia di scaricarsi unicamente sui terremotati e i sindaci dell’Isola.

“Caro Presidente, caro Antonio come ben sai l’isola di Ischia, colpita dal sisma del 21 agosto, continua a vivere una condizione di disagio che, per alcuni Comuni, è di vera sofferenza.
Più volte le popolazioni sono scese in piazza per manifestare contro i ritardi della ricostruzione e una certa indifferenza della comunità nazionale verso la loro condizione, di certo non dissimile da quella afflittiva di altre comunità del Centro Italia colpite da eventi sismici. 
I sindaci si sono più volte fatti carico di questo sentimento e sono stati in prima fila nel sollecitare il Governo. Nelle ultime ore anche il presidente della Regione Campania ha assunto un’iniziativa per una mobilitazione bipartisan finalizzata a chiedere al Parlamento certezze dei tempi e delle risorse per Ischia. Iniziativa che Anci Campania condivide pianamente.
In questo quadro, caro Antonio, volevo chiederti di inserire, nelle proposte e negli emendamenti che Anci nazionale sta in queste ore inviando alla Commissione Bilancio, le problematiche dei terremotati dell’isola di Ischia. In particolare quelle che riguardano un primo stanziamento di risorse per il 2018, disposizione in materia di personale per i Comuni dell’area sismica, sospensione dei termini in materia di adempimenti e versamenti tributari, analogamente a quanto proposto per i Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma. 
Sono convinto di trovare, da parte tua, piena comprensione sulla tempestività dell’iniziativa da assumere”. 

leggi tutto