chiudi

COMUNICATI STAMPA

COMUNICATI STAMPA

Convegno: “Crescita di turisti a Napoli e in Campania: come migliorarne l’accoglienza

Convegno 21 aprile

Proposte e soluzioni innovative”: promosso da “Noi cittadini per Napoli” di A. Colella

Sabato 21 aprile ore 10 – Hotel Royal Continental – Napoli

Sabato 21 aprile, alle ore 10, “Noi Cittadini per Napoli” del Dott. Angelo Colella promuove il convegno “Crescita di turisti a Napoli e in Campania: come migliorarne l’accoglienza. Proposte e soluzioni innovative” all’Hotel Royal Continental di Napoli, in via Partenope 38. Un ampio confronto teso a delineare strategie per il futuro del turismo a Napoli e in Campania.

Si parte da una domanda: al di fuori di ogni ottica settoriale, quali possono essere le iniziative concrete -quali simultanee e quali in sequenza- in grado di incidere positivamente su questo tema?

Un territorio come quello di Napoli e della Campania, da sempre ricco di sorprendenti risorse, è al centro di una domanda turistica crescente e si mostra sostanzialmente impreparato, non all’altezza delle potenzialità di cui dispone. Eppure, il turismo è accoglienza, economia e miglioramento della qualità della vita anche per chi abita le realtà interessate.

Attraverso numerose interviste a moltissimi esponenti della società civile, realizzate tra il 2017 e il 2018, “Noi Cittadini per Napoli” ha raccolto suggerimenti, opinioni e spunti diversi: l’incontro del 21 aprile ha l’obiettivo di favorire scambi diretti, di far emergere una visione sistemica, di delineare percorsi e di individuare possibili azioni concrete verso uno stimolante futuro. Al convegno interverrà Domenico De Masi, Professore emerito di Sociologia del lavoro presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Modera il dibattito il giornalista Giuseppe di Leo.

L’ingresso al convegno è libero.

Sabato 21 aprile ore 10

Crescita di turisti a Napoli e in Campania: come migliorarne l’accoglienza.

Proposte e soluzioni innovative

Convegno promosso da “Noi cittadini per Napoli”

Hotel Royal Continental

Via Partenope 38

Napoli

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

“Comune di Napoli non in regola, i cimiteriali non sono formati a norma”

cimitero

Gennaro Tammaro e Alessio Salvato (EFI): “L’amministrazione desse l’esempio anziché ‘bussare a denari’ ogni volta che ne ha la possibilità”.

“A sette anni di distanza dalla legge regionale che impone che chi lavori nel comparto funebre e cimiteriale sia adeguatamente formato con regolari qualifiche professionali, il Comune di Napoli non si è ancora messo in regola. In compenso, però, si è ricordato dopo circa 25 anni di chiedere due marche da bollo da 16 euro per le operazioni di trasporto delle salme e sepoltura”. Lo affermano Gennaro Tammaro e Alessio Salvato, impresari funebri campani appartenenti a EFI (Eccellenze Funerarie Italiane).

“Per quanto a nostra conoscenza – affermano i due imprenditori funebri – sono fuori norma i necrofori che fanno il recupero delle salme in strada, gli impiegati amministrativi, finanche i custodi dei cimiteri. Dovrebbero essere stati tutti adeguatamente formati, come impone la legge regionale, invece ciò non è accaduto. Così noi imprenditori onesti siamo costretti a fare i salti mortali per metterci in regola con gli aggiornamenti di operatori e direttori tecnici mentre il Comune, anziché dare l’esempio, continua ad agire in barba alle regole. E, dopo decenni, impone le marche da bollo per i necessari incartamenti. Con una presa di coscienza che doveva arrivare circa 26 anni fa”.

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Lavoro, Palmeri: “Primi in Italia per nuove imprese con Garanzia Giovani.”

palmeri7

La Campania svetta in Italia per iniziative imprenditoriali di giovani Neet fino a 29 anni.

Ultimi eccellenti aggiornamenti su SELFIEMPLOYMENT, la misura di Garanzia Giovani sull’autoimprenditorialità.

La Misura, che nasce per aiutare i giovani ad avviare piccole iniziative imprenditoriali, ha raggiunto numeri importanti tra i nostri giovani campani, attinge ad un Fondo ad hoc –alimentato dalla Regione Campania e gestito da INVITALIA – che finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro, senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni.

La Campania è prima per numero di idee imprenditoriali presentate ed è prima per numero di iniziative FINANZIATE: ben 348 su 672 totale Italia (il 52%).

Ecco che emerge forte e chiaro- dichiara la Palmeri-lo spirito imprenditoriale di tanti giovani che approfittano delle misure a disposizione per rimanere nella loro terra e dare vita allo loro IDEA DI BUSINESS!

Dalla pasticceria a Santa Maria Capua Vetere, all’istituto di bellezza a Casapulla, al ristorante ad Amorosi, al bed & breakfast a Forio d’Ischia, al fiorista di Acerra, al parco divertimenti a San Gennaro Vesuviano, al noleggio imbarcazioni da diporto a Pozzuoli, ai servizi veterinari a Pomigliano d’Arco, alla palestra a Napoli, al barbiere a Bellizzi (Sa), alla cartolibreria a Benevento, all’odontoiatra a Boscoreale (Na), alla scuola di danza a Rotondi (Av), ai servizi di pulizia di edifici a pagani (Sa) sono solo alcune delle 348 iniziative che ci appassiona vedere nascere e sviluppare occupazione per sé e per gli altri.

Il semplice meccanismo per accedere alle risorse è stato vincente, ed ho già chiesto al Comitato di Investimento di allargare- conclude poi– la possibilità di accesso anche a tutti i lavoratori svantaggiati, senza limiti di età’.”

 

SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Presentato in anteprima alla stampa Immoral Love di Nicola Guarino

immoral-love

Al Teatro Zona Vomero di Napoli la prima proiezione ufficiale del remake di Lowlife Love

 

Giovedì 12 aprile, ore 10:00, presso Teatro Zona Vomero, via Mario De Ciccio, 18, Napoli, si è tenuta la proiezione in anteprima per la stampa del film indipendente Immoral Love (Cosa sei disposto a fare pur di girare un film?) di Nicola Guarino, remake del film giapponese Lowlife Love, sceneggiatura e regia originali di Eiji Uchida, prodotto nel 2015 dall’inglese Adam Torel per la Third Window Films. Collaborazione artistica di Vittorio Adinolfi e Giovanni Del Monte, produzione di Dina Ariniello e SASI Pro con Iozzz film.

Subito dopo la proiezione della pellicola ha avuto inizio la conferenza stampa cui hanno partecipato la produzione, il regista e tra gli attori del cast Giovanni Del Monte e Simona Barattolo. A fare da moderatore il giornalista Alessandro Savoia.

Ospite illustre, il produttore Adam Torel, che da Tokyo ha fatto pervenire il suo messaggio di sostegno al film attraverso un breve videomessaggio:

Ciao, sono Adam Torel, produttore di Lowlife Love, film realizzato senza grandi mezzi economici, come critica dell’industria cinematografica ma con amore appassionato per il cinema e la cinematografia, dunque senza soldi ma con molto amore, con l’obiettivo di diffonderlo in tutto il mondo. 

È anche importante capire come molte persone che non hanno questa stessa passione per l’arte del cinema possano appassionarsi grazie al vostro film, Immoral love, e al mio film, Lowlife love, e a “qualsiasi love”, che questi lavori possano diffondersi nel mondo e contribuire alla realizzazione di film indipendenti.

Buon lavoro e in bocca al lupo.

 Il link del videomessaggio: https://www.youtube.com/watch?v=itAc6NWQ71o&feature=youtu.be

 Si è dato quindi avvio alla conferenza stampa.

Nei saluti di apertura Savoia ha sottolineato cosa significhi il cinema indipendente, non scendere a compromessi con la massa, e come l’amore immorale per la settima arte sia stata la molla propulsiva che abbia spinto Nicola Guarino a chiedere e a chiedersi cosa si sia disposti a fare pur di girare un film?

Hanno avuto modo di intervenire diversi degli attori del cast, ma a fare da vero e proprio mattatore della giornata è stato lo stesso Guarino che ha avuto modo di spiegare alla stampa presente le diverse scelte registiche, a partire da un necessario adattamento del film, “tradotto” dall’originale giapponese in una storia ambientata a Napoli ma soprattutto fruibile in un contesto occidentale. L’unico personaggio praticamente invariato, a fare da anello di congiunzione con la pellicola di Uchida è Kaede, interpretata da Noemi Coppola, che con il suo essere sopra le righe, come modo di vestire, come dinamiche e costruzione, resta profondamente orientale.

Lo sforzo è quello di voler dare un prodotto indipendente che sia fuori dai soliti schemi, originale anche in un contesto fervido e produttivo come quello napoletano, che ha permesso a diversi giovani attori, che di solito difficilmente hanno la possibilità di recitare una parte da protagonisti, di esprimersi, ma soprattutto di costruirsi come attori. Ha evidenziato, inoltre, come il suo intento non fosse affatto didattico o di denuncia sociale, ma una semplice rappresentazione di uno spaccato della realtà, quello dello stesso cinema indipendente, visto come occasione di fare arte del cinema e non industria cinematografica, con l’assillo degli incassi.

Nel suo intervento, invece, Dina Ariniello, ha rimarcato il non facile ruolo di coordinamento di un cast così numeroso di attori, che spesso si è trovato a recitare insieme, nel cercare di venire incontro alle esigenze di tutti, raccontando come alla fine la difficoltà maggiore sia derivata da un imprevedibile evento atmosferico, quello della neve, del clima insolitamente rigido per una città come Napoli, che ha condizionato in maniera forte le riprese esterne, con gli attori costretti a girare con abiti primaverili con temperature sotto lo zero.

Il protagonista maschile, Giovanni Del Monte, ha raccontato il suo Tetsuo ponendo l’accento sulla difficile quanto stimolante responsabilità del ruolo affidatogli dal regista, che, nel lasciargli la libertà di vivere il suo personaggio e di costruire alcune parti del film, gli ha dato la possibilità di un’esperienza artistica molto formativa.

Sul palco si sono avvicendati un po’ tutti i protagonisti, a partire da Daniela Cenciotti, che ha riferito di essersi divertita molto, in un ruolo che sin dalla prima scena del film chiarisce il personaggio principale, richiamandosi all’importanza, più che dell’amore, della passione, in ogni aspetto della vita, ma in particolar modo nella settima arte. Simona Barattolo ha parlato di come la sua Carmela, sostanzialmente l’unico personaggio consapevole di essere senza talento, cerchi in ogni modo di realizzare il suo sogno di fare l’attrice.
Diego Sommaripa, invece, ha messo in evidenza come il suo Mamoru sia la figura atipica di un omosessuale, o meglio di un etero che si innamora di Tetsuo, di come il rapporto di quasi simbiosi con Del Monte abbia trasferito nel film un’amicizia molto forte, diversa e più intensa rispetto alla pellicola di Torel.
Francesca Laino, nel ruolo di Noriko, ha raccontato come l’interpretare una parte molto distante dalla sua reale natura sia stato difficile, ma, allo stesso tempo, gratificante. Noemi Coppola ha aggiunto di aver preferito dimenticare completamente Lowlife Love per dare una sua personale impronta a Kaede.

La conferenza stampa si è chiusa con l’annuncio da parte del regista di essere pronto alla realizzazione del suo prossimo lavoro cinematografico.

Sinossi

La commedia originale, ambientata nel mondo del cinema indipendente, vede protagonista un regista, frustrato e perdigiorno, che si trincera dietro il miraggio di realizzare il film della sua vita per evitare di prendersi delle responsabilità sia come professionista che come uomo. Infatti, il fallito trentanovenne vive ancora con la madre, frequenta ogni sera una o più donne diverse portandole a casa, ruba i soldi della pensione del padre e chiede continuamente “in prestito” agli amici e alla sorella denaro che non ha alcuna intenzione di restituire. Ha aperto una scuola di recitazione promettendo a tutti un ruolo nel suo prossimo film, consapevole del fatto che probabilmente non lo realizzerà affatto, con l’unico vero intento di batter cassa e ricevere i favori sessuali delle studentesse. Eppure, nonostante sia una squallida, abulica ed inetta persona che non fa nulla di concreto per provare a concretizzare il suo obiettivo, intravede le potenzialità artistiche di una sua talentuosa alunna e inizia a fantasticare alla grande. E il sogno dirompe prepotentemente.

Con Giovanni Del Monte, Simona Barattolo, Giovanna Landolfi, Francesca Laino e Noemi Coppola, Diego Sommaripa, Mario Migliaccio, Marcello Cozzolino, Amedeo Ambrosino, Maria Basilicata, Giuseppe Natale, Pasquale Ziello, Valentina Iniziato, Sarah Tortiello, Marco Cavalli, Laura Spimpolo, Romina Romano, Grace Lecce, Terry Rey, Claudia Bojancow, Alberto Pagliarulo, Paolo Gentile e Nicola Guarino. Partecipazione eccezionale di Daniela Cenciotti.

Canzoni dei Vintinove e Trenta, una band partenopea composta da Carlo de Rosa, voce, Pasquale Di Marino, batteria, Roberto Veneri, chitarra, Francesco Verrone, basso, Alessandro Zinno, sassofono, colonna sonora originale di Giulio Fazio. Direttore della fotografia Vincenzo Pascolo.

Titolo: Immoral Love
Regia: Nicola Guarino, regista RAI
Tipologia: lungometraggio

Anno di produzione: 2018
Durata: 80 minuti
Genere: commedia
Paese: Italia

Distributore: Movie Day
Formato di proiezione: HD colore

Produzione: Dina Ariniello e SASI Pro con Iozzz film

 Foto Fabio Sasso: https://wetransfer.com/downloads/28aa26391e05d4e662867563d8e44dbc20180412171051/2d81497f695e0085a31698f8c6325b3a20180412171052/83fdc4

Il link del trailer: https://www.youtube.com/watch?v=XC4eGN9pUuo

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Storie e segreti di Napoli chiudono la prima parte della rassegna Libri Market

marco perillo

Incontro con Marco Perillo

Museum Shop & Bar, Largo Corpo di Napoli (Napoli)
12 aprile 2018 – dalle ore 17:00

Per raccontare qualcosa a fondo, coglierne le sfumature nascoste e trasmetterle al prossimo, bisogna in primis essere appassionati. Ed è la passione per una Napoli che va ben oltre l’oleografia, un innamoramento profondo che non si ferma alla bellezza da cartolina, a muovere la penna di Marco Perillo. Il giornalista del Mattino, autore di “101 perché sulla storia di Napoli che non puoi non sapere” e “Misteri e segreti dei quartieri di Napoli”, sarà il protagonista del prossimo “Incontro con L’autore” di Libri Market, rassegna organizzata con l’obiettivo di riavvicinare i partenopei al piacere della lettura.

L’appuntamento è per giovedì 12 aprile 2018 a partire dalle 17:00, al Museum Shop & Bar (Largo Corpo di Napoli, nel centro storico della città). A discutere dei due libri e svelare curiosità e aneddoti legati alla città di partenopea con l’autore ci sarà la giornalista Agnese Palumbo. Seguirà, dalle 19:00, quasi come uno “spin-off”, la presentazione del libro di Claudio Metallo “Vangelo di Malavita”.

Quello con Marco Perillo è il quinto appuntamento della rassegna letteraria, dopo gli incontri con Nunzia Marciano (“Single per legittima difesa”), Giancarlo Palombi (“Ragazzi con la Pistola”), Antonio Di Costanzo (“Scrivo solo dopo il rum”), Ivan Fedele e Rosa Alvino (“Non avrai altro Dio all’infuori di Claudio). Chiude idealmente il primo ciclo di incontri che ha riscosso un notevole gradimento, soprattutto per la modalità d’incontro che è ben meno formale delle classiche presentazioni di libri, in un ambiente quasi intimo che permette un dialogo molto più “familiare” e meno istituzionale.

Proprio per questo, Libri Market ha già organizzato un nuovo ciclo d’incontri. Protagonisti dei prossimi appuntamenti Angela Bevilacqua (3 maggio, “La città del vizio”), Antonio Benforte (17 maggio, “La ragazza della fontana”), Armando Grassitelli (31 maggio, “La ragazza dai capelli neri neri”), Stefano Teatini (14 giugno, “Gangkou. Il cuore e l’universo”, evento co-organizzato con la cooperativa Se.Po.Fà e che rientra in RdL Lab, gli eventi collaterali del festival “Ricomincio dai libri”) e si chiuderà con Christian Capriello (28 giugno).

Hashtag: #insiemepertornarealeggere

Cos’è LibriMarket.it

LibriMarket.it nasce da un’idea dell’imprenditore Corrado Matacena, da tempo attivo nel campo della promozione editoriale, con particolare attenzione al contesto napoletano in cui opera. La piattaforma, in fase di lancio, permetterà l’incontro tra domanda e offerta coinvolgendo da un lato i piccoli esercenti, dall’altro i lettori che potranno indicare il libro che cercano e ottenere immediatamente un riscontro sulla disponibilità nelle vicinanze.

 

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Innovazione nelle scuole, Giffoni Innovation Hub lancia accordo “School Factory”

Tesauro annuncia accordo

Firmato l’accordo per l’avvio di “School Factory”progetto educativo su scala nazionale per la diffusione della cultura digitale legata alle nuove tecnologie, all’innovazione e all’imprenditoria nelle scuole italiane.

Cinque i player che hanno siglato il protocollo d’intesa allo spazio Agorà durante l’evento “Next Education” nell’ambito di “Innovation Village”, fiera sull’innovazione in corso alla Mostra d’Oltremare a Napoli fino ad oggi, sabato 7 aprileGiffoni Innovation Hub, principale promotore e ideatore di “School Factory”, Campania NewSteel, primo incubatore del Mezzogiorno certificato dal Ministero dello Sviluppo Economico, promosso da Città della Scienza e dall’Università Federico II, Knowledge for Business, società specializzata nella promozione dell’innovazione, Fondazione Cultura & Innovazione, specializzata in iniziative di formazione, ricerca e diffusione delle nuove tecnologie, Medaarch, società specializzata nelle tecnologie di digital fabrication.

L’accordo è stato sottoscritto da Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub, Edoardo Cosenza, presidente di Campania NewSteel, Annamaria Capodanno, direttrice marketing e comunicazione di Knowledge for Business, Riccardo Iuzzolino, presidente della Fondazione Cultura & Innovazione, Francesca Luciano, responsabile della comunicazione di Medaarch.

Giffoni Innovation Hub – spiega Luca Tesauro, CEO della società – si caratterizzerà come capofila del programma, curando il coordinamento complessivo delle attività e mettendo a disposizione il proprio know-how, in particolare in riferimento al tema dei contenuti digitali. Tra gli obiettivifavorire lo sviluppo di competenze digitali e la nascita di una nuova imprenditorialità giovanile già dai banchi delle scuole secondarieprincipali destinatarie del progetto che vedrà cinque realtà imprenditoriali lavorare sinergicamente per attivare una vasta rete di laboratori sul territorio nazionale”.

“School Factory” sarà lanciato ufficialmente alla prossima edizione del Giffoni Experience, in programma dal 20 al 28 luglio 2018 a Giffoni Valle Piana, Salerno.

Ogni partner del progetto curerà un’area di azione. Progettazione e fabbricazione digitale vedranno in campo Medaarch che, precisa Francesca Luciano: “Metterà a disposizione dei progetti le proprie abilità in tema di design computazionale e digital fabrication”. Campania NewSteel punterà sulle “attività di idea generation – sottolinea Edoardo Cosenza – di accompagnamento alle startup e di incubazione di imprese” e  Knowledge for Business curerà “il networking verso le scuole – commenta Annamaria Capodanno – anche tramite eventi, oltre a fornire supporto tecnico specialistico per l’individuazione di possibili fondi di natura pubblica a sostegno dei progetti“. Mentre Fondazione Cultura & Innovazione sarà attiva precisa Riccardo Iuzzolino “sulle strategie di alternanza scuola-lavoro e di orientamento”.

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Lavoro, Palmeri: “Industria4.0 e prevenzione degli infortuni: innoviamo in sicurezza”

ASSESSORE PALMERI

Industria 4.0 e Sicurezza sul lavoro: buone prassi, informazione e formazione dei lavoratori.

Questa mattina, insieme all’INAIL e ad ACEN (associazione costruttori edili Napoli), abbiamo approfondito la tematica della prevenzione degli infortuni anche relativamente alle professioni emergenti. L’industria 4.0 ci presenterà presto il conto di mestieri innovativi che richiedono competenze qualificate. Il tutto deve avvenire però senza trascurare la cultura della sicurezza, che deve diventare ‘parte’ del lavoro!

Oltre alla continua attività di sensibilizzazione verso le aziende private, non abbiamo tralasciato il settore della P.A., organizzando gratuitamente la formazione sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro per i dipendenti dei piccoli comuni campani. È una esigenza che la nostra Giunta avvertiva forte. Senza alcuna spesa a carico delle amministrazioni locali, utilizzando i formatori qualificati dell’ufficio Datore di Lavoro della Regione Campania, presso sedi regionali nelle 5 province, si è potuto realizzare ciò che sembrava complicato in fase di progettazione.

Lavoratori regionali che insegnano a lavoratori comunali le regole della prevenzione degli infortuni. Un esempio virtuoso che estenderemo ad altre pubbliche amministrazioni.

 

SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

“Il Social Change Wave”: parte la sesta edizione

dialogue

Con la primavera torna “Il Social Change Wave” che quest’anno giunge alla sua sesta edizione.

Un’ edizione ancora più ricca di appuntamenti e opportunità. Il contest di innovazione social, oltre alla consueta competizione per scovare le migliori idee d’impresa sociale, sarà teatro di proiezioni, workshop socially-oriented e concerti per tutto il weekend.

La manifestazione è rivolta a tutti coloro i quali hanno un’idea di impresa sociale o semplicemente hanno individuato un problema nella propria comunità di appartenenza.  Chi avrà voglia di far parte di questa avventura non potrà mancare il 13 aprile e così partecipare al al Social Change Wave.

Le migliori idee saranno  selezionate  per intraprendere un percorso di sviluppo durante il weekend, con l’aiuto di mentors esperti di innovazione sociale. Il lavoro dei team è intervallato da motivational speeches di esperti di innovazione sociale e da momenti di networking.

Nel pomeriggio di domenica 15 le idee, maturate in team e con il supporto dei mentors e coaches, saranno presentate a una giuria di esperti, che selezionerà le migliori 3 e assegnerà loro premi internazionali. Save the date: dal 13 al 15 aprile si svolgerà a Napoli il Social Change Wave, negli spazi di Dialogue Place nei quartieri Spagnoli. Non Mancate.

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

“Digital Fundraiser” il volume di Elena Zanella

ELENAZANELLA-1.4

In casa Meridonare non si smette mai di formarsi e confrontarsi. Tutto pronto per l’evento organizzato da Meridonare e Assif -Gruppo Territoriale della Campania previsto per  il 6 aprile dalle ore 15:30 presso la Fondazione Banco di Napoli, via Tribunali – 213,  dedicato a  “Digital Fundraiser” il volume  di Elena Zanella – Blog & Fundraising Academy. Focus dell’incontro “La raccolta fondi che verrà è digitale.

Costruiamola ora!”.  Questo è solo uno dei concetti chiave esplorati nel suo famoso libro. Un volume per aiutare il digital fundraiser a organizzare al meglio le sue attività e a pianificare in un’ottica di medio-lungo periodo.

Consulente per il fundraising, la comunicazione, il marketing, formatore professionista e fondatrice del Fundraising Virtual Hub, tra le altre cose, Elena Zanella sarà racconterà alla platea di Meridonare e ASSIF – Associazione Italiana Fundraiser (GT Campania),  il suo ultimo lavoro editoriale e la sua visione sul mondo del Terzo Settore.

leggi tutto
COMUNICATI STAMPA

Risorse Umane, Palmeri: “Da oggi i 4.700 dipendenti della Giunta Regionale hanno il nuovo contratto decentrato.”

palmeri

E’ stato sottoscritto oggi, in sede di delegazione trattante con 50 rappresentanti sindacali, il contratto decentrato del personale del comparto della Giunta Regionale che riguarderà circa 4.700 dipendenti.

Si tratta di ben 21 articoli tra i quali rivestono carattere distintivo : un nuovo sistema di erogazione delle indennità degli istituti del salario accessorio (che verranno liquidati mensilmente, anziché annualmente) al fine di evitare una perdita in busta paga per le categorie medio basse; il piano di formazione specialistico per rafforzare le competenze e valorizzare le risorse umane esistenti, adeguandole al disegno complessivo di una amministrazione pronta ed efficiente; la fruizione dei permessi di congedo parentale non solo a giornate, ma anche frazionato in ore.

Con questo ulteriore attodichiara l’Assessore Palmerie nel ringraziare le OO.SS. per l’impegno profuso e la collaborazione costruttiva, continuiamo nel solco di un indispensabile percorso di trasparenza e di riorganizzazione della macchina amministrativa regionale, portato avanti con determinazione dalla Giunta De Luca.

I vari step affrontati fino ad oggi si pongono l’obiettivo di rivoluzionare la “cultura del pubblico impiego”, motivando ed indirizzando i dipendenti verso l’erogazione di servizi di qualità.

  1. Riformato l’assetto ordinamentale delle strutture dirigenziali, riscrivendo ruoli e funzioni in linea con i servizi erogati;
  2. Ridotti e razionalizzati i fondi del salario accessorio del comparto e della dirigenza;
  3. Ridotto le strutture ordinamentali da 350 a 270, ridotto i profili professionali da 72 a 21;
  4. Rinnovati incarichi dirigenziali del personale dipendente, attraverso le procedure di interpello;
  5. Istituito l’OIV (organismo indipendente di valutazione);
  6. Approvato “Regolamento per le incompatibilità degli incarichi ai dipendenti”;
  7. Varato il “Codice disciplinare del personale interno”;
  8. Approvato il “Piano triennale di Prevenzione della corruzione e della trasparenza”;
  9. Licenziato il Sistema di misurazione e valutazione delle performance;
  10. Varato il “Piano triennale della performance 2017/2019″ SENZA ulteriori oneri finanziari a carico della regione;
  11. Approvato il ‘Codice di comportamento del personale.
  12. Adottati i disciplinari per la rotazione per personale dirigente, del personale titolare di posizione organizzative e dei componenti delle varie Commissioni.

 Le parole d’ordine per i dipendenti regionali saranno: meritocrazia vera, efficienza nei servizi, semplificazione operativa.

L’efficienza non è un concetto astratto– conclude poi- ma si misura sul campo, con la qualità erogata e percepita.

 

SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

leggi tutto