chiudi

Cultura

Cultura

LA FORMICHINA JO, IL NUOVO LIBRO DI ELISANGELA ANNUNZIATO

La Formichina Jo
La fervida fantasia di Elisangela Annunziato, giornalista pubblicista e scrittrice di grande talento, non si ferma, anzi viaggia e inventa storie davvero ricche di personaggi nel quale tutti noi possiamo immedesimarci.

Come nel suo ultimo libro, “ La formichina Jo”,  alquanto originale e diretto soprattutto al mondo dei più piccoli e perché no anche per i grandi che vogliono  ritornare un po’ bambini.

È la storia di una graziosa formichina di nome Jo che vorrebbe realizzare il suo sogno: volare! Quando oramai perde tutte le speranze vede il suo desiderio realizzarsi.

Edito da La Rondine Edizioni uscirà a Maggio e sarà presente al salone del libro di Torino.

Le Illustrazioni sono di Antonio Spadaro.

“È un libro nato diversi anni fa. Quando ero una stagista e portavo con me una valigetta ricca di sogni”, dichiara l’autrice Elisangela Annunziato.

 

leggi tutto
Cultura

Speciale evento poetico: Roberto deidier, Solstizio (Mondadori)

Solstizio, deidier
Venerdì 6 aprile ore 18 Roberto Deidier, Solstizio (Mondadori)
L’incontro è dedicato all’opera poetica di Roberto Deidier con particolare focalizzazione sul volume “Solstizio” (ed. Mondadori)
In dialogo con l’autore ci sarà Carlangelo Mauro (poeta e critico letterario)
Le letture dei testi poetici saranno a cura dell’attore Giacomo Giorgio

Biografia di Roberto Deidier

Roberto Deidier nasce a Roma il 31 agosto 1965.
Dopo gli studi liceali si iscrive alla facoltà di Lettere dell’università «La Sapienza», dove si laurea nel 1991. Nella stessa università consegue, nel 1997, il Dottorato di Ricerca in Italianistica.
Il suo esordio poetico avviene nel 1989, sulla rivista «Tempo presente»: alcune sue poesie sono presentate da Elio Pecora, con cui instaura un lungo sodalizio affettivo e letterario. Nell’autunno di quell’anno, con gli amici Marina Guglielmi e Fabrizio Bolaffio, inizia a pubblicare un piccolo quaderno di poesia, «Trame»: il titolo è suggerito da Amelia Rosselli, prima lettrice delle poesie di Deidier e prima collaboratrice della nuova rivista, che prosegue fino al 1996.
Dopo avere pubblicato su numerose riviste, italiane e straniere, alla fine del 1994 Deidier consegna il suo primo libro alle edizioni Sestante, per la collana «Il mare in tasca», diretta da Fernando Marchiori e Silvia Raccampo. Il passo del giorno appare nei primi mesi del 1995, con una prefazione di Antonio Prete e la copertina di Piero Guccione, e ottiene il Premio Mondello per l’opera prima.
Dopo una breve collaborazione con le università di Roma Tre, di Cassino e con l’Enciclopedia Italiana, nel 1999 Deidier passa stabilmente all’università di Palermo. Con l’amico editore e stampatore Gaetano Bevilacqua pubblica la sua seconda raccolta di poesie, Libro naturale, arricchita da un’incisione di Giulia Napoleone, con la quale realizza altre plaquettes ed edizioni d’arte. Dal 2002 si trasferisce a Palermo, alternando frequenti soggiorni a Roma. Anche in Sicilia incontra scrittori e poeti, come Domenico Conoscenti, Roberto Alajmo, Evelina Santangelo, Nino De Vita, Maria Attanasio. Dopo l’improvvisa chiusura delle edizioni Sestante, propone a Marco Monina per le edizioni peQuod di Ancona di raccogliere in un unico volume le poesie dei primi due libri. Appare così Una stagione continua e nell’autunno dello stesso anno il nuovo libro, Il primo orizzonte, per le edizioni San Marco dei Giustiniani di Genova, con un’incisione di Piero Guccione.
Negli anni Duemila Deidier continua a pubblicare poesie in riviste, antologie, periodici, ma solo nel 2011 consegna a Marisa Di Iorio, per l’editrice Empirìa, un singolare quaderno di traduzioni, Gabbie per nuvole, senza i testi originali a fronte: un viaggio sentimentale tra le poesie che sono state importanti nel suo percorso di formazione. Infine, nel 2014, il lungo silenzio editoriale è interrotto da Solstizio, che appare nella collana «Lo Specchio» di Mondadori.

il sito dell’autore è
http://www.robertodeidier.it/

Il tempo del vino e delle rose
Caffè letterario

piazza Dante 44/45, Napoli
Info 081 014 5940

leggi tutto
Cultura

Afragola, Tuccillo incontra le associazioni per riutilizzo “Città del Fare”

tuccillo afragola

Oggi, mercole 4 aprile, il Sindaco Domenico Tuccillo incontrerà ad Afragola, alle ore 15 negli spazi della biblioteca comunale le associazioni interessate al concorso di idee per il riutilizzo dell’ex sede di «Città del Fare» nel centro storico.

Il Comune di Afragola, interessato a creare all’interno del palazzo già sede temporanea degli uffici comunali di via Santa Maria n. I , spazi di socialità da adibire ad uso pubblico e per questo ha pubblicato un bando aperto alle manifestazioni di interesse di privati e realtà associative. Al fine di individuare i bisogni espressi dai cittadini afragolesi per l’avvio di iniziative socio-educative e ricreative finalizzate ad un miglioramento della qualità della vita.

Il Comunicato:

comunicato afragola

leggi tutto
Cultura

Afragola, il 5 Aprile la presentazione del libro “Il barone dimezzato”

afragola libro


Sarà presentato giovedì 5 aprile, alle ore 18.30, nella Sala Arancia Blu di via Dario Fiore n. 127 ad Afragola il nuovo libro di Antimo Manzo e Italo Talia: «Il barone dimezzato» (Guida editori).

Un libro suggestivo su Napoli e il Mezzogiorno tra nobili, popolo e plebe.

Ne discuteranno, insieme agli autori, il Sindaco di Afragola, On. Domenico Tuccillo, l’On. Antimo Cesaro, l’architetto Catello Pasinetti e l’avvocato Giovanni Scialpi.

A coordinare l’incontro sarà il prof Marco Dulvi Corcione. In allegato la copertina del libro, opera del maestro Lello Esposito.

afragola

leggi tutto
Cultura

Il ricordo del Dott. Alfonso Rossi al Cinema Teatro Sole

rossi

È passato un anno dalla scomparsa del Dott. Alfonso Rossi, personaggio che per anni ha dato alla città grumese.

In occasione di questa ricorrenza il Progetto Esserci, insieme alla famiglia e agli amici di Alfonso, al Cinema Teatro Sole, recentemente ristrutturato grazie all’importante lavoro di Padre Mimmo Silvestro, propone il convegno “Sogni, progetti e aspirazioni di una città amica del benessere”.

PROGRAMMA:

Presiede e modera. il Dr. Riccardo ACRI

Ore 15.30 Accoglienza e registrazione partecipanti

Ore 16.00 Saluti delle Autorità Giuseppina Chianese, Avvocato, Presidente Terza Commissione Consiliare Politiche Sociali del Comune di Grumo Nevano

Ore 16.30 “Un progetto per famiglie abili…famiglie acrobate!” Carmela Giametta, Sociologa Associazione Progetto Esserci Angela Del Prete, Psicologa Associazione Progetto Esserci, nonchè Assessore del Comune di Grumo Nevano alle Politiche sociali, Pubblica istruzione e Cultura, Legalità e trasparenza, Pari opportunità e Politiche giovanili.

Ore 16.45 Sfide e Opportunità per una Città Amica del Benessere. Gaetano De Mattia, Psichiatra Responsabile dell’U.O.S.M. di Santa Maria Capua Vetere

Ore 17.30 Coffee Break

Ore 18.00 “Pubblica Amministrazione e Terzo Settore: scene di un matrimonio possibile” Ferdinando Tavasso,Sociologo Responsabile II Settore Politiche Sociali del Comune di Grumo Nevano

Ore 18.30 Interventi delle Associazioni presenti Ore 19.30
Conclusioni Al termine i volontari della Parrocchia offriranno una visita guidata al Convento e alla Cripta

Cinema SOLE Parrocchia di S. Caterina D’Alessandria, Piazza S. Pasquale, Grumo Nevano (NA)

leggi tutto
Cultura

“Materia e Luce”: mostra personale di Raffaele Miscione

All-focus

Venerdì 23 marzo, ore 18.30

 

Forme in dissolvenza e un’ebrezza di luce che insinuandosi tra le volumetrie esalta la materia protagonista.

Venerdì 23 marzo, ore 18.30, AM Studio Art Gallery, il nuovo spazio espositivo diretto da Antonio Minervini, continua il suo percorso di eventi con “Materia e Luce”, la mostra personale di Raffaele Miscione, a cura di Francesca Panico. Un corpus di 15 tele realizzate con tecnica mista dove oli e acrilici si fondono con stoffe, cartoni, brandelli di pelle e inserti metallici.

Una pittura di evocazioni e suggestioni che accompagnano lo spettatore in una dimensione dove la forbice interpretativa è davvero molto ampia. Colori e materiali, con i quali l’artista gioca creando sinfonie di luce, si inseriscono come segnali di un vissuto personale all’interno dello spazio pittorico, andando a recuperare eventi e simboli del passato. La materia è funzionale alla definizione delle volumetrie, di un dentro-fuori dove la luce, insinuandosi, sprofonda per poi riemergere viva e scintillante.

La Galleria

Dopo l’esperienza positiva maturata in seno all’Art Point BPMed, i collettivi con l’associazione culturale La Fenice e l’attuale direzione artistica del progetto ODCEC – Cultura Energia Economia, Antonio Minervini, artista e gallerista, ha da poco aperto un suo spazio espositivo per dare visibilità alle risorse del territorio. E lo fa nel suo quartiere, il Vomero, che nel secolo scorso fu teatro di una grande rinascita culturale in città.
AM Studio, galleria d’arte e studio di comunicazione, dopo un primo evento espositivo e una doppia presentazione letterario si conferma come luogo multidisciplinare di confronto tra le arti.

L’artista

Raffaele Miscione, classe 1961, è nato e vive attualmente a Napoli. Dopo un percorso di studi all’Istituto d’Arte, allievo di E. Cajati ed Elio Waschimps, l’artista abbandona la figurazione e si lascia affascinare dalle possibilità espressive dell’informale materico.
Tra le mostre personali si annoverano: la prima, alla Galleria G59 di Napoli ( 1991); al Municipio di Capri ( 2004); al Chiostro di S Chiara (2013); nella sede di BPMED di Napoli (2015); alla galleria Serio (2016). Vincitore di svariati premi artistici, sono tante anche le sue presenze in esposizioni collettive, tra le quali, la Biennale Unità D’Italia di Caserta ( 2008), “Visione oltre lo sguardo”- Soqquadro&Vista di Roma (2011), Artperformingfestival di Napoli – Castel dell’Ovo ( edizioni 2016- 2017).

AMStudio Art Gallery

Via Massimo Stanzione 10 – Napoli

Dal 23 marzo al 7 aprile

Orari e giorni: dal lunedì al venerdì, ore 16-20; il sabato ore 10-13

Info e contatti: Antonio Minervini minervini@studioaml.it – 392 0860931
Alessandro Minervini: a.minervini.work@gmail.com  – 393 4714198

leggi tutto
Cultura

Un itinerario in memoria di Ilaria Iodice e un tour avventura per le donne

Ilaria Iodice

Nascono due nuovi percorsi al Maschio Angioino

De Magistris: “Ho partecipato con emozione, Ilaria aveva una tesi in gestione museale dei siti sotterranei. Un plauso a Timeline Napoli”

Al Maschio Angioino continua il lavoro di valorizzazione e riscoperta degli ambienti da parte dell’Associazione Timeline Napoli, un gruppo di professionisti tra geologi, speleologi, naturalisti, archeologi, linguisti, che annunciano l’apertura di due nuovi percorsi. A partire da venerdì 16 marzo, si aprono al pubblico nuovi itinerari, volti a scoprire spazi di norma non visitabili del Castelnuovo, che il team di Timeline Napoli è riuscito a recuperare in due anni di lavoro e ricerche, ma soprattutto nuove iniziative con due dediche speciali: a Ilaria Iodice e alle donne.

Era l’estate 2014 quando un tragico evento portò via la vita di Ilaria Iodice, giovane guida turistica e fondatrice dell’associazione “Le Due Sirene”, scomparsa a soli 27 anni. “Abbiamo conosciuto e lavorato con Ilaria – raccontano Enzo de Luzio e Davide Lazzaro di Timeline Napoli -, ora il modo migliore per ricordare una giovane che ha amato davvero Napoli, è associare il suo nome a questo nuovo percorso che parte proprio dal sottosuolo del castello”.

All’annuncio dell’iniziativa in memoria di Ilaria Iodice, è intervenuto anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: “Ho partecipato con grande emozione all’intitolazione a Ilaria Iodice, giovanissima napoletana venuta a mancare quattro anni fa, dell’itinerario “Archeologia sottosopra”, uno dei nuovi itinerari archeologici di Timeline Napoli al Maschio Angioino. Ilaria, tesi di laura in gestione museale dei siti sotterranei, cominciò la sua carriera proprio come guida ed era profondamente innamorata di Napoli. Un ringraziamento particolare alla famiglia di Ilaria, appassionata figlia di Napoli, e alle ragazze e ai ragazzi dell’associazione Timeline Napoli”.

L’itinerario “Archeologia sottosopra – In memoria di Ilaria Iodice” sarà aperto dal lunedì al sabato (partenza ore 10; 12; 14:30; 16) e la domenica (partenze ore 10 e 12) con un’introduzione all’interno del cortile del Maschio Angioino (la biglietteria di pertinenza è posta all’ingresso sul lato destro). La visita tematica, curata dalla responsabile dott.ssa Federica Capecchi (speleologa, rocciatore, già laureata in scienze naturali e specializzata in conservazione dell’ambiente e del territorio), continua con una passeggiata all’interno degli scavi archeologici, portando il pubblico a toccare con “mano” la stratificazione millenaria di Napoli. Il percorso prosegue nella  cisterna del ‘400 con un excursus sulle “acque” di Napoli, per parlare dell’acquedotto della Bolla, del Serino ma non solo. Si risale, alla fine, sulla terrazza panoramica del maniero per osservare la vista mozzafiato di Napoli e per andare alla scoperta dei “falchi”, ricordando il primo trattato in materia “De arte venandi cum avibus” dell’imperatore Federico II di Svevia. In questo tour, i visitatori saranno muniti di caschetto speleo con luce. Il percorso non è per nulla claustrofobico, ma accessibile anche ai bambini. Info e prenotazioni al numero 3317451461.

Un’altra nuova iniziativa è “Avventura in rosa”: è un momento culturale ideato esclusivamente per il pubblico femminile, pensato per “incoraggiare” le donne a conoscersi e dedicarsi una giornata di cultura, avventura e divertimento: “Questo tour ha preso vita dopo che ci siamo posti delle domande, come “Quali sono le esigenze del turismo al Femminile? Cosa cercano le donne in viaggio o in un giorno di svago?” – spiega la dott.ssa Federica Capecchi responsabile del percorso di Timeline Napoli – Dalla confluenza di più analisi e studi, abbiamo elaborato, insieme alle colleghe dell’associazione Ars Mania, e a Barbara Sorrentino che cura la grafica del progetto, questo piccolo viaggio nel ventre del Maschio Angioino, che conduce le donne all’avventura, facendole conoscere Napoli e anche di più se stesse, ma soprattutto le riunisce attraverso anche altre attività”.

Dopo la visita tematica, il percorso in “rosa” include la possibilità di provare un benaugurante tatuaggio in pasta Hennè, realizzato con ingredienti completamente naturali che hanno effetti benefici per la pelle. “Le decorazioni di tatuaggi di protezione sono realizzati per l’occasione da Angela Murone, tatuatrice presso Malak Tattoo & Hennè – spiega la Capecchi –, ma la nostra formula prevede anche un aperitivo o la possibilità di continuare a trascorrere la giornata assieme davanti a una buona pizza di Rosario Piscopo a Pizzofalcone”. Il prezzo del biglietto varia a seconda della formula scelta: 15 euro per la visita con tatuaggio e aperitivo, 21 euro se si opta per la pizza. Per partecipare, o personalizzare il tour in occasione di “un addio al nubilato speciale”, è necessaria la prenotazione al numero 3317451461 (la visita parte al raggiungimento di minimo 10 persone e per ora è disponibile solo dal venerdì alla domenica).

Gli Hastags per seguire sui social gli eventi e taggare le foto delle visite sono #lastoriasiamonoi #timelinenapoli

leggi tutto
Cultura

“Scrivo solo dopo il rum” di Antonio Di Costanzo a Libri Market

Antonio Di Costanzo

“Scrivo solo dopo il rum”, il terzo appuntamento di Incontro con L’Autore di Libri Market è con Antonio Di Costanzo

Giovedì 15 marzo 2018 – dalle ore 18:00

Museum Shop & Bar, Largo Corpo di Napoli (Napoli)

Tornano gli “inviti a leggere” della piattaforma Libri Market: il terzo appuntamento della rassegna letteraria “Incontro con l’Autore” vedrà protagonista il romanzo “Scrivo solo dopo il rum” di Antonio Di Costanzo.

Abruzzese di nascita ma napoletano d’adozione, 45 anni, Antonio Di Costanzo è giornalista di Repubblica. “Scrivo solo dopo il rum” (Homo Scrivens, 2017) è il terzo romanzo di una trilogia che vede come protagonista Jacopo Fernandez, cronista “scansafatiche” col vizio dell’alcool già protagonista di “Volevo solo svegliarmi tardi la mattina” e “Non sono un fottuto giornalista eroe”. In questo episodio Fernandez si trova invischiato come suo solito in un paradossale caso di cronaca: un omicidio nella redazione per cui lavora di cui è il primo sospettato. Uno spaccato tragicomico contornato da personaggi paradossali che diventa pretesto per raccontare un mestiere “come tanti” da un altro punto di vista e con il ventre della città – i quartieri Spagnoli – a fare da sfondo alle disavventure del protagonista “pennivendolo beone”.

La presentazione si terrà presso il Museum Shop & Bar (Largo Corpo di Napoli, nel centro storico della città)il giorno 15 marzo alle ore 18:00. Con l’autore, il giornalista Enrico Parolisi, direttore operativo dell’agenzia Livecode e del webzine Livenet.

Quello con Antonio Di Costanzo è il terzo degli appuntamenti della prima edizione della rassegna “Incontro con l’autore”. Anticipato dagli incontri con Nunzia Marciano (“Single per legittima difesa”) e Giancarlo Palombi (“Ragazzi con la Pistola”), precede quelli con Ivan Fedele e Rosa Alvino (29 marzo, “Non avrai altro Dio all’infuori di Claudio”) e Marco Perillo (19 aprile, “101 perché di Napoli che non puoi non sapere”).

In via di definizione la seconda rassegna di Incontri con l’Autore. Hanno già aderito gli scrittori Antonio Benforte, Armando Grassitelli, Christian Capriello e Angela Bevilacqua.

Hashtag: #insiemepertornarealeggere

Cos’è LibriMarket.it

LibriMarket.it nasce da un’idea dell’imprenditore Corrado Matacena, da tempo attivo nel campo della promozione editoriale, con particolare attenzione al contesto napoletano in cui opera. La piattaforma, in fase di lancio, permetterà l’incontro tra domanda e offerta coinvolgendo da un lato i piccoli esercenti, dall’altro i lettori che potranno indicare il libro che cercano e ottenere immediatamente un riscontro sulla disponibilità nelle vicinanze.

leggi tutto
Cultura

Vernissage: Cosmo 5, tra armonia e caos

foto artista

Un progetto artistico di Elisabetta Pedata Grassia

Dal 9 marzo alle 19:00 al ristorante Magnà Grecia di Casoria

 

Cosmo 5, tra armonia e caos è il nome del vernissage che si terrà dal 9 marzo a Casoria presso il al ristorante Magnà Grecia.

Sarà, inoltre, possibile visitare le opera della mostra anche nelle settimane successive.

Il vernissage nasce da un progetto artistico di Elisabetta Pedata Grassia, scrittrice e pittrice autodidatta.

L’introduzione al progetto artistico sarà affidata ad un noto docente, poi contestualmente si partirà con i reading del libro “Fiori in rapsodie”, più alcuni testi inediti.

La mia idea parte dal voler presentare il cosmo non solo puramente ”fisico” cioè come universo, ma come dimensione interiore, un mondo che portiamo tutti dentro, tra caos e armonia, puntando all’evoluzione spirituale.”- spiega l’artista.

L’area a nord di Napoli come luogo di cultura e sviluppo sociale, un pezzo di area metropolitana dove il fermento artistico è notevole, anche grazie ad artisti come Elisabetta Pedata Grassia.

Bio Artista

Elisabetta Pedata Grassia nasce a napoli il 5 marzo dell’88. Studentessa di lettere moderne alla Federico II, scrittrice del libro Fiori in rapsodie (silloge poetica), attualmente collaboratrice presso il giornale 21 secolo news, appassionata d’arte e pittrice autodidatta.

 

Quando: Inaugurazione 9 marzo alle 19:00

Dove: Magnà Grecia Via Santa Croce (di fronte Basilica di San Mauro), 80026 Casoria

leggi tutto
Cultura

“Ragazzi con la pistola”, secondo appuntamento di Libri Market con Giancarlo Palombi

Giancarlo Palombi

Museum Shop & Bar, Largo Corpo di Napoli (Napoli)
1 marzo 2018 – dalle ore 18:00

Dopo l’esordio dell’8 febbraio con Single per legittima difesa di Nunzia Marciano, ritorna la rassegna letteraria “Incontro con l’Autore” organizzata dalla piattaforma Libri Market con l’obiettivo di avvicinare i napoletani al piacere della lettura.

Il prossimo appuntamento è con Giancarlo Maria Palombi. Napoletano, classe ’81, Giancarlo Palombi è un giornalista professionista. Nel 2007 è stato tra i protagonisti del documentario prodotto per RaiTre ‘Cronisti di Strada’. Ha collaborato con “Il Mattino”, “La Voce della Campania” e “Narcomafie”. È stato redattore nei quotidiani “Cronache di Napoli” e “Metropolis”. Attualmente lavora con “Panorama” e “La Verità” e per il programma “Matrix” del gruppo Mediaset.

Ragazzi con la pistola, un romanzo che racconta la Napoli a cavallo tra gli ’80 e i ’90, tra contestazione e casi di cronaca destinati a restare agli annali, attraverso gli occhi dei falchi, sarà al centro dell’incontro del 1 marzo al Museum Shop&Bar di Largo Corpo di Napoli. A discuterne con l’autore sarà il giornalista di Fanpage Ciro Pellegrino.

Cinque in totale gli appuntamenti della prima edizione della rassegna “Incontro con l’autore”. Ai primi due seguiranno gli incontri con Antonio Di Costanzo (15 marzo, “Scrivo solo dopo il rum”), Ivan Fedele e Rosa Alvino (29 marzo, “Non avrai altro Dio all’infuori di Claudio”) e si chiuderà con Marco Perillo (19 aprile, “101 perché di Napoli che non puoi non sapere”).

Non solo, ma dato l’enorme riscontro e interesse dimostrato è già in cantiere una seconda rassegna di Incontri con l’Autore. Al momento è in fase di definizione il calendario, in periodo primaverile e estivo, a cui hanno già aderito gli scrittori Antonio Benforte, Armando Grassitelli, Christian Capriello e Angela Bevilacqua.

Hashtag: #insiemepertornarealeggere

Cos’è LibriMarket.it

LibriMarket.it nasce da un’idea dell’imprenditore Corrado Matacena, da tempo attivo nel campo della promozione editoriale, con particolare attenzione al contesto napoletano in cui opera. La piattaforma, in fase di lancio, permetterà l’incontro tra domanda e offerta coinvolgendo da un lato i piccoli esercenti, dall’altro i lettori che potranno indicare il libro che cercano e ottenere immediatamente un riscontro sulla disponibilità nelle vicinanze.

leggi tutto